drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Mostre | Varia | Televisioni | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti
cerca in vai

Sundown / Illusions perdues / Mona Lisa and the Blood Moon

La redazione
  Sundown / Illusions perdues / Mona Lisa and the Blood Moon
Data di pubblicazione su web 26/08/2021  

Sundown

 

L’apparentemente solido ordine familiare di Alice e Neil Bennett, in vacanza ad Acapulco con i giovani Colin e Alexa, viene sconvolto da un’inaspettata emergenza. Da quel momento, violente tensioni vengono allo scoperto.

 

L’Acapulco cara al regista, la meta delle vacanze dell’infanzia, diventa qui epicentro di violenza. L’esplorazione del luogo, sempre più distante ed estraneo, si unisce allo studio dei personaggi che con quel luogo si interfacciano, sempre sotto il respiro del sole cocente, che diventa riflesso dell’emotività dei protagonisti e dell’esplosione della violenza.



Una scena del film
Biennale Cinema 2021

 

Proiezioni:

 

domenica 5 settembre, ore 16:45, Sala Grande

 

lunedì 6 settembre, ore 18:45, PalaBiennale

Michel Franco

 

Regista, sceneggiatore, montatore e produttore, nasce a Città del Messico nel 1979. Il suo secondo lungometraggio, Después de Lucía, vince “Un Certain Regard” al Festival di Cannes 2012. Nel 2015 il suo primo film in lingua inglese, Chronic, è in concorso a Cannes, dove vince il premio per la miglior sceneggiatura nella sezione principale. Lo stesso anno produce Desde allá di Lorenzo Vigas, Leone d’oro alla 72 Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Nel 2017 concorre sempre nella sezione Un Certain Regard con Las hijas de Abril, vincendo il premio speciale della giuria. Nel 2020 vince, a Venezia, il Gran premio della giuria con Nuevo orden.


Illusions perdues

Francia, XIX secolo. Lucien è un giovane poeta che, abbandonata la tipografia di famiglia, decide di tentare la fortuna a Parigi, con l’aiuto di una protettiva mecenate. Presto abbandonato a sé stesso, si scontra con la dura legge del profitto, che rende la presenza nella società una continua e strategica simulazione, dove tutto ha un suo peso e ogni cosa deve essere calcolata, compresi i sentimenti umani.

 

Il romanzo di Balzac da cui il film è tratto è un disvelamento della matrice del mondo moderno, la fotografia di un momento in cui un’intera civiltà è sul punto di cedere alle turpi dinamiche della legge del profitto. Realizzandone un adattamento cinematografico, il regista riesce a cogliere lo spirito di un momento storico decisivo per le sorti dell’umanità.



Una scena del film
Biennale Cinema 2021

 

Proiezioni:

 

domenica 5 settembre, ore 18:45, Sala Grande

 

domenica 5 settembre, ore 19:30, Teatro Piccolo Arsenale

 

domenica 5 settembre, ore 20:30, Arena Lido

 

 

Xavier Giannoli

 

Regista e sceneggiatore, nasce a Neuilly-sur-Seine (Francia) nel 1972. Fonda una casa di produzione, la Elisabeth Films, con cui inizia a produrre i suoi cortometraggi. Nel 1998 vince la Palma d’oro e il Premio César per il miglior cortometraggio con L’Interview, con Mathieu Amalric. Nel 2003 esordisce nel lungometraggio con Les corps impatients. Torna a Cannes con la commedia romantica Quand l’étais chanteur nel 2006 e, tre anni più tardi, con À l’origine, ispirato a fatti di cronaca. Dopo il flop di Superstar (2012), torna a Venezia con Marguerite (2015), ispirato alla vita di Florence Foster Jenkins.




Mona Lisa and the Blood Moon


Una ragazza dai misteriosi e pericolosi poteri scappa da un manicomio e tenta di cavarsela da sola a New Orleans.


Fantasy dalle atmosfere anni ’80-’90, cadenzato da un ritmo rocambolesco e da musiche che spaziano dalla techno italiana all’heavy metal, il film si inscrive con continuità nella poetica della regista, nel processo di riscatto degli outsider dove il nemico assoluto è il sistema, che distorce il nostro senso di appartenenza a un luogo e il nostro rapporto con gli altri. Una favola-avventura in cui incontriamo un nuovo tipo di eroe, che affronta di petto le problematiche di una società moderna dominata dal caos, nel tentativo di crearsi uno spazio di inedita libertà personale.



Una scena del film
Biennale Cinema 2021


Proiezioni:

 domenica 5 settembre, ore 21:45, Sala Grande

 

domenica 5 settembre, ore 22:05, Teatro Piccolo Arsenale

 

domenica 5 settembre, ore 23:05, Arena Lido

 

lunedì 6 settembre, ore 16:45, Astra 1

 

lunedì 6 settembre, ore 17:00, Astra 2


Ana Lily Amirpour

 

Regista e sceneggiatrice britannica naturalizzata statunitense, nasce a Margate, nel Kent, nel 1980, da genitori iraniani. È nota soprattutto per il suo lungometraggio d’esordio, A Girl Walks Home Alone at Night, un vampire western in bianco e nero. Con il suo secondo film, The Bad Batch, ha vinto il Premio speciale della giuria alla 73 Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.




Venezia 2021
(05/09)

Sundown
cast cast & credits
 
Illusions perdues
cast cast & credits
 
Mona Lisa and the Blood Moon
cast cast & credits
 


































Michel Franco




















































Xavier Giannoli























































Ana Lily Amirpour



 
Firenze University Press
tel. (+39) 055 2757700 - fax (+39) 055 2757712
Via Cittadella 7 - 50144 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013