drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Mostre | Varia | Televisioni | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti

cerca in vai

La cinéstase. Un concept poétique et narratologique, ciclo di lezioni/conferenze tenute dal Prof. Philippe Ragel Convegni


L'Università degli Studi di Firenze, in collaborazione con l'Institut Français de Florence e l'Agence Erasmus Plus France, ha organizzato dal 27 al 30 ottobre 2015 un ciclo di incontri con il professor Philippe Ragel dell'Université Toulouse – Jean Jaurès in occasione della pubblicazione del suo libro Le film en suspens. La cinéstase, un essai de définition (Rennes, Presses Universitaires de Rennes, 2015). Il programma si articola in quattro lezioni/conferenze, all'interno delle quali l'autore proporrà una riflessione sul concetto di “cinéstase”, da lui stesso introdotto in un saggio del 2002 per la rivista «Cinergon». I primi incontri, che si terranno all'interno dei locali universitari, saranno moderati dal professor Federico Pierotti, con interventi di Sandro Bernardi, Paola Valentini e Cristina Jandelli.

 

Unendo i termini kine (inteso come “registro della continuazione ininterrotta”) e stasis (inteso come “rallentamenti, pause e distensioni della sceneggiatura”), con il concetto di “cinéstase” Ragel cerca di interpretare quei momenti di sospensione, di “catalisi” della narrazione a favore di un'esperienza sensibile, poetica, paesaggistica, identificabile nel viaggio all'interno del villaggio terremotato del protagonista di …E la vita continua di Abbas Kiarostami (1992). Il volume cerca di estendere tale concetto dal cinema del regista iraniano a un corpus più ampio: allargando il focus in una prospettiva definita “transtorica”, con particolare riferimento ai film di Roberto Rossellini e ad alcune esperienze del cinema muto (i fratelli Lumière, David Wark Griffith, Friedrich Wilhelm Murnau, Sergej Michajlovič Ėjzenštejn) l'autore cerca di mettere in evidenza le criticità di tale definizione, analizzandone il rapporto con le tradizionali tecniche di costruzione drammaturgica messe in campo nella storia del cinema.

 

L'ultimo dei quattro incontri avrà luogo presso l'Institut Français de Florence, nell'ambito del Festival France Odéon 2015, giunto ormai alla sua trentesima edizione. La rassegna, diretta da Francesco Ranieri Martinotti, si svolgerà presso il cinema Odeon dal 29 ottobre al 1° novembre. Ospiti di questa edizione il regista Michel Hazanavicius (Oscar 2012 Miglior Film Straniero con The Artist) l'attrice Bérénice Bejo (Premio 2013 Migliore Attrice al Festival di Cannes per la sua interpretazione ne Il passato di Asghar Farhadi), il regista Philippe Garrel e suo figlio, l'attore Louis Garrel, il quale presenterà in anteprima il film Les deux amis, che lo vede per la prima volta dietro la macchina da presa.

 

Di seguito il calendario degli incontri. Per il programma di France Odéon 2015, invece, visitare questa pagina.

 

27 ottobre 2015 - ore 10-13

LA CINESTASE: INTRODUCTION A UN CONCEPT FILMIQUE

Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo - Aula 15

Via Gino Capponi 9, Firenze

 

28 ottobre 2015 - ore 13.30-16.30

KIAROSTAMI OU L'EMOTION CINESTASIQUE

PIN-Polo Universitario di Prato - Aula 140

Piazza Ciardi 25, Prato

 

29 ottobre 2015 - ore 11-13

ROSSELLINI: CINESTASE ET MODERNITE

Scuola di Studi Umanistici e della Formazione - Aula 10

Via Laura 48, Firenze

 

30 ottobre 2015 - ore 16

PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI PHILIPPE RAGEL LE FILM EN SUSPENS LA CINESTASE, UN ESSAI DE DEFINITION

Institut Français de Florence

Piazza Ognissanti 2, Firenze

 


 
.



 
Firenze University Press
tel. (+39) 055 2757700 - fax (+39) 055 2757712
Via Cittadella 7 - 50144 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013