Ade, n. 122, ottobre 2008

Rivista spagnola


n. 122. ottobre 2008
ISSN 1133 – 8792

Data di pubblicazione su web 19/12/2008

copertina

La crisi dell'intero sistema teatrale è ancora, come nel numero scorso, l'argomento centrale dei tre editoriali del numero di ottobre della rivista spagnola «Ade», firmati da Juan Antonio Hormigòn, Alberto Fernandez Torres e Manuel F. Viestes. E se nel numero precedente veniva dato ampio spazio agli ambiziosi progetti di riforma di Carlos Marset, direttore generale dell'INAEM (Instituto Nacional de las Artes Escenicas y de la Musica), stavolta la rivista ospita due documenti a sostegno di una nuova legge per le arti sceniche, stilati dall'Asociaciòn de Directores de Escena de España e dall'Asociaciòn Cultural Amigos de la Danza Terpsicore, indirizzati allo stesso Marset e al ministro della Cultura. Con 563 firme di sostegno, i documenti chiedono una partecipazione diretta degli artisti alla stesura della nuova legge e della riforma annunciata da Marset, il rispetto dei brevi tempi promessi, il rispetto delle specificità delle singole arti performative.

«Ade», come spiega Juan Antonio Hormigon, ha da sempre dedicato ampie monografie alle specifiche realtà teatrali delle varie regioni spagnole. Dopo l'Andalusia, la Galizia e la Catalogna, in questo numero è la volta del teatro delle Asturie. Una sezione ricchissima di articoli e interventi che vanno a indagare la vita teatrale del principato sotto ogni punto di vista. In un'intervista rilasciata a Eladio de Pablo, la responsabile della Cultura delle Asturie Encarna Rodriguez, ribadisce l'importanza del teatro inteso come veicolo d'identità culturale per la comunità autonoma e di difesa e conservazione della lingua, la cui qualità possa dare a tutto il principato visibilità e rispetto internazionale. Seguono altri interessanti interventi: Boni Ortiz ricostruisce, in un approfondito excursus, le tappe principali del teatro asturiano, dal XVI secolo fino ai giorni nostri; Etelvino Vazquez esamina l'organizzazione e la struttura dei teatri nelle Asturie; Antonio-E. Cuartas Suarez, architetto, racconta la trasformazione dell'Aula Magna dell'università di Gijon in “Teatro Laboral”; del teatro in lingua asturiana parla in un ricco intervento Adolfo Camilo Diaz, mentre all'opera e alla danza nelle Asturie sono dedicati altri due articoli, firmati rispettivamente da Cosme Marina ed Estrella Garcia. Chiude la lunga monografia un bell'articolo di Roberto Conte dedicato alla «Ratonera», storica rivista asturiana di teatro. Ancora al teatro delle Asturie è dedicato il testo teatrale pubblicato questo mese. Si tratta di Vecinos, di Eladio de Pablo, drammaturgo, regista e professore presso la ESAD delle Asturie.

Segue un'ampia e ricchissima sezione incentrata sul complesso e intricato rapporto di dipendenze e influenze che intercorrono tra cinema e teatro. Con una trattazione molto precisa e approfondita, Pablo Iglesias Simon indaga il periodo delle origini del cinema come momento simbolico del “passaggio” dal codice teatrale a quello cinematografico. Alle reciproche e continue influenze e citazioni, ai reiterati furti dal teatro al cinema e viceversa, sono dedicati gli interventi di Jorge Urrutia e Ignacio Garcia May. In un simile contesto un posto a parte è ovviamente riservato a William Shakespeare, le cui opere teatrali hanno prodotto un'infinita cinematografia, i cui pilastri (Orson Welles, Laurence Olivier, Roman Polanski) sono analizzati nell'articolo di Juan Antonio Perez Millan. Altro interessante intervento è quello di Patricia-Laure Thivat, dedicato a Bertold Brecht e all'influenza della narrazione epica nel cinema e nel teatro più contemporanei.

La rubrica Notas de direcciòn ospita gli interventi dei registi Eduardo Alonso, Etelvino Vazquez, Antonia Bueno e Ricardo Iniesta che raccontano genesi e significati dei loro ultimi lavori, rispettivamente: Extrarradios, Historia de Martin de Villalba, El enigma de la dama de Elche (resuelto) e Adriadna. Chiude la rubrica una sezione dedicata ai festival internazionali. In questo numero si offrono dettagliati resoconti del Festival Internazionale del Teatro di Istambul, svoltosi dal 15 maggio al 4 giugno scorso, e dell'imminente seconda edizione del Festival Transamerica in Canada.



 



Ade, n. 122, ottobre 2008

Indice




Indice

 

EDITORIALES

El valor intrinseco de la cultura, Juan Antonio Hormigòn

Ni chicha, ni limonà, Alberto Fernandez Torres

Ni chiurras, ni xaldas, ni merinas Mejor, la Ley, Manuel F. Viestes

 

EN APOYO DE UNA LEY DE LAS ARTES ESCENICAS

 

TEATRO ASTURIANO ACTUAL

Asturias y el teatro, Juan Antonio Hormigòn

Entrevista a Encarna Rodriguez, Eladio de Pablo

Breve repaso historico al teatro Asturiano, Boni Ortiz

Teatro en Oviedo. Del teatro universitario al teatro independiente, Carlos Alvarez-Novoa

La estructura teatral en Asturia, Etelvino Vazquez

Metamorfosis del Aula Magna de la Universidad Laboral de Gijon en el Gran Teatro Auditorio de “Laboral”, Antonio-E. Cuartas

Nada, unas voces…, Maxi Rodriguez

La ultima decada en la direcciòn de escena en Asturia, Leopoldo G-Pumarino

Cuatro textos para una recomendaciòn subjetiva, Roberto Corte

Los teatros asturianos. El teatro en “llingua” asturiana: unos apuntes, Adolfo Camilo Diaz

La revoluciòn escénica de la opera en Asturias, Cosme Marina

Itinerario de la danza en Asturias, Estrella Garcia

Teatro para publico infantil en Asturias, Laura Iglesia

ESAD, ¿para que?, Eladio de Pablo

La Sicilia del Norte, Jorge Moreno

La Ratonera”, un poco de informaciòn y de su historia, Roberto Corte

 

TEXTO TEATRAL

“Vecinos”: Eladio de Pablo a la vena, Adolfo Camilo Diaz

Vecinos, Eladio de Pablo

 

TEATROS DE EUROPA

Teatr story de Cracovia

Teatro Nacional de Praga

 

CINE Y TEATRO: DEPENDENDIAS E INFLUENCIAS

Dal teatro al cine, Pablo Iglesias

La diferencia entre el sistema teatral y el cinematografico, Jorge Urrutia

Las cosas que fueron siempre, Ignacio Garcia May

Incidencia del cine en la puesta en escena teatral, Juan Antonio Hormigon

“Fantasmas en los baules”: ¿Experimento o traduciòn? De la cinematizaciòn del teatro a la teatralizaciòn del cine, Alicia E. Blas

Influencias del teatro en el lenguaje cinematografico. El caso de Shakespeare, Juan Antonio Perez Millan

Bertolt Brecht: la forma epica en el teatro y en el cine, Patricia-Laure Thivat

Teatro, cine y narratividad en España en los incios del siglo XXI, José Romera Castillo

No digas que fue un sueño: El mundo del cine visto por el teatro, Carlos Rodriguez

Mi estreno en el seminario de la Mata, Teresa Acebron

 

NOTAS DE DIRECCION

Mujieres desamparados: “Extrarradios”, Eduardo Alonso

Del humor ingenuo a lo social: “Historia de Martin de Villalba”, Etelvino Vazquez

De guerra y viajes: “El enigma de la dama de Elche (resuelto)”, Antonia Bueno

Un laberinto repleto de vivencias: “Adriadna”, Ricardo Iniesta

“Grita: Tengo Sida!” Laberintos de creaciòn, Adolfo Simon

 

FESTIVALES Y CRONICAS INTERNACIONALES

Estambul: Festival Internacional de Teatro, Juan Antonio Hormigon

En Palestina…Hacer teatro…¿una mision imposible?, Irene Sadowska-Guillon

El festival Transameriques, el nuevo encuentro internacional del teatro contemporaneo en Canada, Felix Herzog

I Festival Internacional de Artes de Vanguardia de Torrejòn de Ardaz, Adolfo Simon

Una revoluciòn en calma para el Conservatorio Nacional Superior de Arte Dramatica de Paris, Irene Sadowska-Guillon

Teatro en Londres. Involucrarse…, Vanessa Martinez

“Ngajat”. La danza de los cazadores de cabezas, Daniel Arras

 

LIBROS

 

NOTICIAS ADE

 

AGENDA

 

NOTICCIAS DE ASSOCIADOS