drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Mostre | Varia | Televisioni | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti

cerca in vai


Jean-Baptiste Lully

Œuvres complètes
Série II - Volume 4
Monsieur de Pourceaugnac, Le Bourgeois gentilhomme
A cura di Jérôme de La Gorce e Herbert Schneider

Hildesheim-Zurich-New York, Georg Olms Verlag, 2006 € 245,00
ISBN 3-478-11514-X

La pregevole nuova edizione critica in 39 volumi dell'opera completa di Jean-Baptiste Lully (Firenze,1632-Parigi, 1687), edita dall'Association Lully con un comitato scientifico presieduto da Jérôme de La Gorce, Herbert Schneider e da François Moureau per quanto riguarda i testi, prevede nel tempo la realizzazione di sei serie dedicate rispettivamente a Ballets et mascarades (11 volumi), Comédies ballets et autres divertissement (6 volumi), Opéras (16 volumi), Motets (5 volumi), Œuvres diverses vocales et instrumentales (1 volume), Iconographie des œuvres de Lully et nouvelle édition révisée du catalogne thématique LWV (2 volumi). L'opera, che si propone di presentare l'integrale della produzione del compositore dove siano sopravvissute le fonti, propone l'edizione critica delle partiture, la loro riduzione per voce e pianoforte nonché le partiture orchestrali; ogni volume presenta un'introduzione generale all'opera proposta, un'edizione del libretto o del testo cantato, la partitura affiancata da un accurato apparato critico che ne descrive le fonti e le varianti.

 

Il presente volume, la quarta uscita della seconda serie dedicata alle Comédies ballets, presenta l'edizione critica di due fra le più riuscite collaborazioni di Lully e di Molière: Monsieur de Pourceaugnac, curata da Jérôme de La Gorce con la collaborazione di Marie-Claude Canova Green e Philippe Hourcade per l'edizione del libretto, e Le Bourgeois gentilhomme, a cura di Herbert Schneider con il contributo di Philippe Hourcade per il testo.

La prima comédie-ballet del volume, Monsieur de Pourceaugnac, fu rappresentata al castello di Chambord (da qui il sottotitolo Le Divertissement du Chambord) nell'ottobre del 1669 per volere del re Luigi XIV che, oltre ai passatempi consueti della corte, intendeva allietare l'annuale periodo dedicato alla caccia con una spettacolo più complesso che prevedesse la commedia, le musiche e i balletti; non a caso, oltre alla fortunata collaborazione dei “deux Baptiste” Lully e Molière, il re pretese l'impiego per l'allestimento scenico del responsabile dei Menus Plaisirs Carlo Vigarani. Nell'introduzione all'edizione critica della comédie-ballet Jérôme de La Gorce ripercorre le tappe che portarono alla realizzazione dello spettacolo, con particolare attenzione alla ricostruzione dell'allestimento scenico del Vigarani, del cast di ballerini, cantanti e attori che presero parte alla prima rappresentazione di Chambord davanti al re, e delle fonti letterarie e musicali che hanno portato alla realizzazione della presente edizione critica.

La seconda opera presentata nel volume, Le Bougeois gentilhomme, fu il frutto delle contemporanee vicende diplomatiche fra la Francia e l'Impero ottomano, che si erano fatte sempre più tese in conseguenza dell'apporto decisivo che le truppe francesi avevano dato alla vittoria dell'impero asburgico contro gli eserciti turchi nella battaglia di Saint Gothard  (1664), un contributo che Luigi XIV non poté esimersi dal concedere alla causa cattolica degli asburgo. Herbert Schneider ripercorre la genesi storico-culturale del divertissement che il re commissionò a Lully e Molière per  allietare il suo soggiorno autunnale a Chambord nell'anno 1670 e che doveva proprio prendere spunto dalla recente visita a Parigi dell'ambasciatore turco a Parigi. L'introduzione all'edizione critica della comédie-ballet fornisce quindi una sintesi dei cast per le rappresentazioni di Chambord e di Saint-Germain-en-Laye e delle fonti dell'opera, oltre a offrire un'accurata analisi del contesto letterario e teatrale che fece da sfondo alla più complessa creazione del sodalizio artistico Lully-Molière.

Il volume si conclude con un dettagliato Apparato critico, nel quale vengono fornite per le due opere tutte le fonti musicali e le relative varianti  riscontrate, un importante strumento di approfondimento scientifico che pone e tenta di risolvere il complesso problema della ricostruzione filologica e della trasmissione dell'opera.







Caterina Pagnini


copertina

cast indice del volume


 
Jean-Baptiste Lully
Œuvres complètes
Série II - Volume 4:

Monsieur de Pourceaugnac
(a cura di Jérôme
de La Gorce)

Le Bourgeois gentilhomme
(a cura di Herbert Schneider) 



 
Firenze University Press
tel. (+39) 055 2757700 - fax (+39) 055 2757712
Via Cittadella 7 - 50144 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013