Ridotto, n. 1-6, gennaio/giugno 2006



n. 1-6, gennaio/giugno 2006, euro 10,00

Data di pubblicazione su web 14/07/2006

Questo numero di «Ridotto» segna la ripresa della pubblicazione della rivista, rimasta sospesa da dicembre. Ne spiega la ragione Maricla Boggio che nell'Editoriale denuncia la riduzione della SIAD (la Società Italiana degli Autori Drammatici che pubblica «Ridotto»), costituita per decreto presidenziale firmato da De Gasperi nel 1947, al rango di una associazione qualsiasi. La ripresa delle pubblicazioni è dovuta all'intervento di Gianni Letta che ha fornito l'apporto economico necessario. Attualmente l'onorevole Gabriella Pistone ha promosso un'interrogazione parlamentare a proposito del trattamento inflitto alla SIAD. Le peripezie della società che raccoglie gli autori drammatici italiani sono spie della difficile condizione e della scarsa considerazione di cui gode attualmente in Italia questa categoria, costretta il più delle volte a doversi fare carico delle spese di allestimento per avere quella visibilità che raramente viene loro concessa da compagnie di grosso calibro o teatri stabili, solitamente più propensi a mettere in scena testi di comprovato buon esito. Maricla Boggio conclude augurandosi che il nuovo Parlamento si mostri sensibile alle necessità della SIAD.

L'Editoriale di Ubaldo Soddu, ricordando gli ingenti tagli al Fus (Fondo unico per lo Spettacolo) operati dal passato governo, si augura che la dirigenza del centro-sinistra possa decidere di investire nella scuola, nell'università, nella ricerca scientifica e nelle attività culturali e auspica che le strutture pubbliche teatrali vengano guidate da direttori artistici qualificati decisi a rinnovare la scena italiana attraverso proposte culturali innovative.

Entrando nei meriti dei contenuti di questo numero si segnala la pubblicazione del testo drammatico Abelardo/Eloisa-duetto prodotto finale, ridotto all'essenziale, di un'approfondita riflessione avviata dall'autrice, Maricla Boggio, docente di drammaturgia presso l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio d'Amico", fin dagli anni Settanta. Configurato essenzialmente come un duetto tra Abelardo ed Eloisa arricchito dal coro e da canzoni, recentemente è stato messo in scena da Fabrizio Califfi con Monika Nagy.

«Ridotto» comunica poi gli esiti del Premio Calcante 2005, indetto dalla SIAD per un testo teatrale inedito: il vincitore è Franco Cuomo per Il caso Matteotti. Dedicato alle indagini giudiziarie che seguirono il delitto del deputato socialista Giacomo Matteotti, il testo è andato in scena nel 1968, prodotto dalla prima cooperativa formatasi intorno ad un evento teatrale per volere soprattutto di Mario Raimondo, ideatore del progetto, e del regista Edmo Fenoglio. Nonostante l'ottimo esito dello spettacolo e le discussioni che ne seguirono Il caso Matteotti è rimasto inedito; questo vuoto verrà presto colmato da Bulzoni Editore che lo pubblicherà nella Collana Inediti.

Il Premio Calcante ha inoltre segnalato il testo di Luca Caserta, Donne nella storia, pubblicato integralmente su questo numero della rivista. Da Ilaria Alpi, a Ecuba, da Lucrezia Borgia alle madri di Plaza de Mayo le donne di questo testo si protendono verso il pubblico per offrire il racconto della loro sofferenza in un intreccio di mito, storia e invenzione letteraria. L'opera è già stata allestita dallo stesso autore, figlio di Ezio Maria Caserta e continuatore della sua attività insieme alla Compagnia costituita dai familiari e caratterizzata dalla forte attenzione alla drammaturgia italiana contemporanea.

Altra opera segnalata dal Premio Cavalcante è Don Giovanni di Eduardo Fiorito, che unisce il linguaggio colto a un estroso napoletano per narrare la storia di Giuanne, prima giovane sportivo immune alla bellezza femminile, poi innamorato di Anna, ed ostacolato nel suo sogno d'amore dal padre di lei, un boss mafioso. L'autore di questo testo denso di citazioni dal Don Giovanni, Eduardo Fiorito, ha ottenuto anche una menzione speciale per la tesi di laurea Il teatro di Massimo Bontempelli: modelli operativi e transcodoficazione assegnata dal Premio Tesi di Laurea indetto per valorizzare gli studi dedicati a autori teatrali italiani contemporanei. La Giuria, composta da sette membri del Direttivo della SIAD ha proclamato vincitrice della quarta edizione del premio Maria Carla Trapani per la tesi Pasolini, il mito, il teatro. Pre-testi per una paidèia poetica apprezzata soprattutto per il taglio saggistico originale.

La sezione Incontri, infine, dà un particolare rilievo alle recenti presentazioni di libri «nei quali si riscontra un antico splendore del teatro in Italia, e una memoria del teatro d'arte o di impegno civile»: Settant'anni di critica teatrale due volumi editi da Bulzoni che raccolgono le più significative recensioni scritte da Giorgio Prosperi; Drammaturgia e arte totale di Mario Verdone incentrato su autori, teorie ed opere dell'avanguardia internazionale, edito da Rubbettino; Su il sipario in cui Rino Bizzarro propone un percorso nella drammaturgia pugliese del secondo Novecento.



Indice

EDITORIALE

Maricla Boggio, L’operario della storiella

Ubaldo Soddu, Per un teatro vivo

 

TESTI

Mc. B., Uno slancio d’amore che spira nelle cose…

Maricla Boggio, Abelardo/Eloisa-duetto

Premio Calcante 2005 a Franco Cuomo

Testi segnalati:

Luca Caserta, Donne nella storia

Eduardo Fiorito, Don Giovanni

Premio Tesi di laurea a Maria Carla Trapani

Segnalazione a Eduardo Fiorito

Maricla Boggio, Parola casa dell’essere

 

TESTI ITALIANI IN SCENA

A cura di Claudio Rossini

 

INCONTRI

Mc. B., Si parla di Teatro, non lo si rappresenta

Giorgio Prosperi, Sinceramente preoccupato d’intendere

Mario Verdone, Drammaturgia e arte totale

Rino Bizzarro (a cura), Su il sipario

I nove autori pugliesi

Stefania Porrino, “Accadde a Roma”: inizio di un progetto di scrittura

Maria Sandias, “Accadde in Sicilia”: dal libro alla messa in scena

Camilla Migliori, Le donne di Milano e il “Daimon”

 

LIBRI

Carlo Vallauri, L’Abruzzo dai drammi pastorali alla realtà sociale

Maricla Boggio, Un affresco composito e ricchissimo nel libro di Teresa Viziano

Vico Faggi, Gassman, Squarzina: Tieste