drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Mostre | Varia | Televisioni | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti
cerca in vai

Limbo / Suzume

La redazione
  Limbo / Suzume
Data di pubblicazione su web 22/02/2023  

Limbo

Il detective Travis Hurley arriva in una piccola città dell'entroterra australiano. L'Hotel Limbo, che assomiglia a una grotta rocciosa, si rivela perfetto per il suo particolare tipo di relax. Ma è venuto qui per indagare su un caso di vent'anni fa per il quale le uniche prove sono alcune registrazioni su nastro: l'omicidio irrisolto di una ragazza aborigena di nome Charlotte Hayes. I residenti non sono molto disponibili a fornire informazioni; questo è particolarmente vero per quanto riguarda la famiglia distrutta della vittima. Non si parla con un poliziotto, soprattutto se è bianco. Ma Hurley, interpretato in modo stoico da Simon Baker, sa come farsi strada con la sua auto fredda attraverso il paesaggio labirintico delle Opal Mountains e stringere un legame con gli abitanti delle caverne e delle roulotte.

Il regista indigeno australiano Ivan Sen è famoso per la rappresentazione di magnifici paesaggi sullo schermo. In Limbo, giustappone il cielo basso con i cumuli sopra e i buchi sottoterra intorno alla capitale dell'estrazione dell'opale, Coober Pedy. Il risultato è un sereno "noir del deserto" che è tanto convincente come storia poliziesca quanto come sottile ritratto delle profonde esperienze di razzismo quotidiano della First Nation. Un film di genere soffuso di cupa nostalgia.


Una scena di Limbo
Bunya Productions

Proiezioni:

giovedì 23 febbraio, ore 19.00, Berlinale Palast

venerdì 24 febbraio, ore 12.30, Zoo Palast 1

venerdì 24 febbraio, ore 15.45, Verti Music Hall

sabato 25 febbraio, ore 21.30, Haus der Berliner Festspiele

domenica 26 febbraio, ore 10.00, Verti Music Hall

 

Ivan Sen

Il regista ha esordito nel lungometraggio con Beneath Clouds, presentato al Concorso della Berlinale del 2002, dove ha vinto il Premiere First Movie Award. Nello stesso anno è stato premiato come miglior regista agli Australian Film Institute Awards. Da allora ha realizzato numerosi documentari, tra cui Yellow Fella, presentato in anteprima a Cannes nel 2005. È tornato a Cannes nel 2011 con il lungometraggio Toomelah. Nel 2012 ha vinto il Byron Kennedy Award. La sua serie Mystery Road, basata sull'omonimo lungometraggio, è stata presentata nella Berlinale Series 2020.

 

Suzume

In una piccola e tranquilla cittadina dell'isola meridionale giapponese di Kyushu, la diciassettenne Suzume vive con sua zia da quando, da bambina, ha perso la madre. Un giorno, mentre si reca a scuola, incontra un misterioso giovane di nome Souta che è alla ricerca di una porta. Lo segue sulle montagne e trova una vecchia porta fatiscente che si erge solitaria tra le rovine. D'impulso, Suzume gira la maniglia e libera tutte le calamità che il portale doveva contenere. In tutto il Giappone altre porte si aprono, minacciando una popolazione ignara del pericolo incombente. Insieme, Suzume e Souta intraprendono un viaggio per richiuderle tutte. Scritta e diretta dall'autore di anime Makoto Shinkai, questa epica avventura ci porta in tutto il Giappone, avventurandosi fuori dai centri metropolitani per cercare le porte del disastro nelle infrastrutture abbandonate delle aree rurali spopolate. Mentre seguiamo questa giovane donna nella sua frenetica ricerca, ci rendiamo conto che è anche impegnata in una ricerca personale di maturità e libertà. Un ritratto intimo che è anche uno studio di una nazione vulnerabile ma combattiva, Suzume è un segno di resilienza in un momento in cui la Madre Terra sta inviando all'umanità prove della sua furia.


Una scena di Suzume
2022 "Suzume" Filma Partners

Proiezioni:

giovedì 23 febbraio, ore 15.45, Berlinale Palast

venerdì 24 febbraio, ore 9.30, Cubix 9

venerdì 24 febbraio, ore 10.00, Urania

sabato 25 febbraio, ore 10.00, Verti Music Hall

 

Makoto Shinkai

Nato nella prefettura giapponese di Nagano nel 1973, ha esordito alla regia nel 2002 con il cortometraggio autoprodotto Voices of a Distant Star. Il suo primo lungometraggio, The Place Promised in Our Early Days, ha vinto il premio come miglior film d'animazione al 59 Mainichi Film Awards. Anche i suoi film successivi hanno vinto diversi premi in festival nazionali e internazionali. Nel 2016, Your Name è stato un successo commerciale e di critica, vincendo numerosi premi internazionali e diventando il secondo film giapponese per maggior incasso. Il suo film più recente, Weathering With You, ha raggiunto la vetta del box office giapponese nel 2019.



Berlinale 2023
(23/02)

Limbo
cast cast & credits
 
Suzume
cast cast & credits
 

































































Ivan Sen
Bunya Productions
































































Makoto Shinkai
CoMixWaveFilms

 
Firenze University Press
tel. (+39) 055 2757700 - fax (+39) 055 2757712
Via Cittadella 7 - 50144 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013