drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Mostre | Varia | Televisioni | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti
cerca in vai

Rimini / Robe of Gems / La ligne (The Line)

La redazione
  Rimini / Robe of Gems / La ligne (The Line)
Data di pubblicazione su web 11/02/2022  


Rimini

 

La morte della madre strappa la pop star Richie Bravo dalla sua casa adottiva a Rimini, dove fa i soldi esibendosi, per riportarlo nella sua camera da letto adolescenziale in Austria. Con una grappa in mano e suadenti melodie Wurlitzer nell’aria, l’uomo si congeda in cantina dalla casa dei genitori (suo padre è in una casa di riposo). I poster a grandezza naturale sulle pareti della villa raccontano di un passato glorioso, mentre il presente è affogato nello squallore.

 

Ulrich Seidl offre un’opera di profondo romanticismo, venata di tristezza, incentrata su una sorta di gigolò austriaco che si fa strada nelle menti, nei corpi e nei portafogli delle donne di una certa età con il suo fascino irresistibile.

 

Proiezioni:

 

venerdì 11 febbraio, ore 22:00, Berlinale Palast


sabato 12 febbraio, ore 11:30, CinemaxX 9


sabato 12 febbraio, ore 18:00, Friedrichstadt-Palast


domenica 13 febbraio, ore 15:00, Cubix 9


venerdì 18 febbraio, ore 18:00, Berlinale Palast


Una scena di Rimini
 Ulrich Seidl Filmproduktion

 

Ulrich Seidl

 

Nato nel 1952 a Vienna, ha studiato regia alla Vienna Film Academy iniziando la sua carriera con numerosi documentari pluripremiati come Good NewsAnimal Love Models. Il suo primo lungometraggio, Hundstage, ha vinto il Gran Premio della Giuria a Venezia. Nel 2003 ha fondato una casa di produzione insieme a Veronika Franz. Pluripremiata la sua trilogia del Paradiso, presentata in anteprima ai concorsi di Cannes, Venezia e Berlino.



Robe of Gems

 

Isabel e la sua famiglia si trasferiscono nella villa della madre nel Messico rurale dove riallacciano i rapporti con la loro collaboratrice domestica di lunga data Mari. Ma da quando l’antica padrona se n’è andata nulla è più come prima. La casa un tempo ben tenuta è spoglia e malmessa. Isabel e suo marito si stanno separando e i loro figli sono preoccupati per i genitori. La scomparsa della sorella di Mari ha lasciato la sua famiglia in difficoltà e l’ha costretta a intraprendere attività criminali con Adan, figlio di un poliziotto locale. Isabel avvia una ricerca pericolosa, trascurando i suoi stessi figli, così come l’avvertimento della sua governante che non capisce come funzionano le cose nelle regioni più povere del Messico.

 

Natalia López Gallardo mette in scena una violenza più sociale e psicologica che fisica nel suo primo lungometraggio, fatto di ampie inquadrature e di un lavoro di camera fluido e discreto. Un film d’insieme in cui, in un misto di realismo, sogni e metafore, tutti i personaggi sperimentano diversi gradi di perdita e abbandono. Ogni giorno sempre più membri della famiglia scompaiono nelle crepe della società. Ma i più danneggiati sono quelli che hanno perso il senso di ciò che significa avere una casa.

 

Proiezioni:

 

venerdì 11 febbraio, ore 15:30, Berlinale Palast


venerdì 11 febbraio, ore 20:00, CinemaxX 9


sabato 12 febbraio, ore 15:00, Cubix 9


lunedì 14 febbraio, ore 15:00, Cubix 9


giovedì 17 febbraio, ore 21:00, Internazionale


domenica 20 febbraio, ore 15:00, Cubix 5


domenica 20 febbraio, ore 15:00, Cubix 6 


Una scena di Robe of Gems
 Visita i film

 

Natalia López Gallardo

 

Regista, autrice, montatrice e attrice messicano-boliviana, nasce nel 1980 a La Paz. Dopo aver studiato cinema in Messico, lavora come montatrice per Lisandro Alonso, Carlos Reygadas e Amat Escalante. Il suo cortometraggio En el cielo como en la tierra è stato proiettato alla Semaine de la Critique di Cannes nel 2007. Gestisce lo studio di post-produzione Splendor Omnia vicino a Città del Messico. 




La ligne (The Line)

 

La trentacinquenne Margaret ha alle spalle una serie di comportamenti violenti che le sono costati una relazione romantica. È tornata a vivere con la madre Christina, una donna di cinquantacinque anni fragile e immatura che incolpa la sua primogenita di aver rovinato i suoi sogni di una carriera come pianista da concerto. In uno stato di furia sfrenata durante una discussione, Margaret colpisce Christina. Con l’intervento della legge le dinamiche familiari diventano più complicate: a causa di un divieto di restrizione, a Margaret è ora permesso di avvicinarsi alla casa di sua madre solo per vedere la sorella dodicenne Marion e darle lezioni di musica.

 

Ursula Meier continua la sua esplorazione delle costellazioni familiari atipiche, ridefinendo l’idea di “cerchio” familiare per considerarne le dimensioni topografiche. La sua sorprendente protagonista viene letteralmente strappata da questo cerchio e da sua madre in un modo che ricorda il dolore del parto. Uno dei risultati migliori del film è il suo oscillare tra la commedia e il dramma, facendo eco alle insicurezze emotive dei suoi protagonisti. Le scelte tonali e la regia colpiscono come un pugno nello stomaco.

 

Proiezioni:

 

venerdì 11 febbraio, ore 19:00, Berlinale Palast


sabato 12 febbraio, ore 9:00, CinemaxX 9


sabato 12 febbraio, ore 15:00, Friedrichstadt-Palast


domenica 13 febbraio, ore 12:00, Cubix 9


sabato 19 febbraio, ore 18:00, Friedrichstadt-Palast


domenica 20 febbraio, ore 18:00, Berlinale Palast 


Una scena di La ligne
 2022 BANDITA FILMS

 

Ursula Meier

 

Formatasi in Belgio, ha iniziato la sua carriera di regista con cortometraggi e documentari di successo. Il suo lungometraggio d’esordio Home è stato presentato in anteprima nel 2008 alla Semaine de la Critique di Cannes, è stato nominato per tre César nel 2009 e ha ricevuto il Premio del Film Svizzero per il miglior lungometraggio. L’enfant d’en haut ha ottenuto il Premio Speciale Orso d’Argento alla Berlinale 2012. 





Berlinale 2022
(11/02)

Rimini
cast cast & credits
 
Robe of Gems
cast cast & credits
 
La ligne (The Line / Die Linie)
cast cast & credits
 















































Ulrich Seidl
 Ulrich Seidl Filmproduktion





































































Natalia López Gallardo






























































Ursula Meier 
Raphael Zubler
 
Firenze University Press
tel. (+39) 055 2757700 - fax (+39) 055 2757712
Via Cittadella 7 - 50144 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013