Eduardo in stile Gomorra

di Sara Mamone

Data di pubblicazione su web 22/08/2019

Il Sindaco del Rione Sanità

A Napoli, nel rione Sanità, la giustizia dello Stato non entra. Le sue veci sono fatte da Antonio Barracano, autorevole uomo d'onore che, capace di distinguere tra gente perbene e delinquenti di varia taglia, riceve a casa sua come se fosse nel municipio del quartiere e, con l'aiuto di un medico che gli consente di nascondere alla giustizia ufficiale molti fatti di sangue, amministra a suo arbitrio la vita del quartiere e della varia umanità che lo popola. Il suo giudizio non è appellabile e un tacito patto impegna tutti gli abitanti a rispettarlo. Non è difficile vedere nel testo eduardiano della metà del secolo scorso potenti richiami alla doppia anima delle città odierne (e di Napoli in modo quasi antonomastico), con il registro legalitario e quello criminale che si intrecciano e spesso si sovrappongono. Poteva bastare. E invece l'adattamento cinematografico vuole fare di più, vuole intervenire a dimostrare con la devozione del discepolo l'apprezzamento per l'opera del grande.


Una scena del film
© Biennale Cinema 2019

Non sempre la devozione è però la miglior consigliera. In questo caso il desiderio del colto e esperto napoletano doc. Mario Martone di rendere omaggio al maestro Eduardo De Filippo lo porta a un'operazione che forse ottiene il contrario di quello che voleva dimostrare. Perché per affermare il valore del testo non si contenta di metterne alla prova la tenuta drammaturgica, che regge a meraviglia, ma ne vuol dimostrare l'attualità. Insomma fare con Eduardo quello che regolarmente si fa coi classici: attualità di Eschilo e di Racine o, ovviamente, di Shakespeare. Non è però un gran complimento, per dimostrare l'attualità di un classico di settant'anni fa, sentire il bisogno di intervenire così pesantemente come fa Martone, spiazzando completamente tutti i ruoli con il ringiovanimento del “sindaco” da settantacinque a quarant'anni e facendone, invece del discutibile ma filosofico sostituto del potere legale, un modernissimo capo camorrista e precipitandolo così nel filone “gomorresco”, con qualche eccesso che non spiacerebbe ai Manetti Brothers. Dimenticando Eduardo resta comunque nel film la forte cifra stilistica del regista: la scelta e la conduzione degli interpreti, il ritmo scattante delle battute, l'ambientazione che è forse la vera protagonista con l'onnipresenza del Vesuvio, monito perenne sulla precarietà della vita.



Il Sindaco del Rione Sanità

Cast & Credits




Il sindaco del Rione Sanità
è disponibile su

Cast & credits

Titolo 
Il Sindaco del Rione Sanità
Origine 
Italia
Anno 
2019
Durata 
118 min.
Città rappresentazione 
Venezia
Luogo rappresentazione 
Sala Grande, PalaBiennale
Prima rappresentazione 
30 agosto 2019
Evento 
76ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia 2019
Colore 
Titolo testo d'origine 
Il Sindaco del Rione Sanità
Autori testo d'origine 
Eduardo De Filippo
Regia 
Mario Martone
Interpreti 
Francesco Di Leva
Massimiliano Gallo
Roberto De Francesco
Adriano Pantaleo
Daniele Ioia
Giuseppe Gaudino
Produzione 
Indigo Film Rai Cinema Malìa
Distribuzione 
True Colours / Nexo Digital (ITA)
Scenografia 
Carmine Guarino
Costumi 
Giovanna Napolitano
Sceneggiatura 
Mario Martone, Ippolita di Majo
Montaggio 
Jacopo Quadri
Fotografia 
Ferran Paredes Rubio
Effetti speciali 
Rodolfo Migliari
Suono 
Maurizio Argentieri, Silvia Moraes
Musiche 
Ralph P
Lingue disponibili 
Italiano