Una ricetta semplice ma gustosa

di Elisa Uffreduzzi

Data di pubblicazione su web 21/02/2013

Broken City

Billy Taggart (Mark Wahlberg) fa il poliziotto in una New York corrotta, sotto l'egida dell'altrettanto torbido sindaco Nicolas Hostetler (Russell Crowe). Un'operazione di polizia avvenuta in circostanze poco chiare, che somiglia più a un episodio di giustizia sommaria, costa a Billy il posto in Polizia. Passano sette anni e sullo sfondo delle elezioni per il sindaco della città, Billy viene ingaggiato come investigatore privato dallo stesso Hostetler per indagare sul presunto adulterio della bella moglie Cathleen Hostetler (Catherine  Zeta-Jones). Il presunto amante (Kyle Chandler nei panni di Paul Chandler) viene freddato per strada, prima ancora che Billy abbia potuto verificare i fatti e, da questo momento, pubblico e privato, intrighi politici e drammi sentimentali s'intrecciano, svelando a poco a poco le losche trame del sindaco in carica.




Caratterizzato da un ritmo serrato e atmosfere dark tese tra il thriller e il noir, Broken City si configura appunto come un film di genere, con il ricorso agli stereotipi narrativi del caso e ruoli conseguentemente molto definiti, ma sapientemente camuffati: se fin dall'inizio percepiamo la negatività del sindaco Hostetler, la vera natura dei vari personaggi, a cominciare dal protagonista Billy Taggart, emerge solo a poco a poco nel corso della narrazione, spesso ribaltando l'impressione iniziale.

Le atmosfere oscure dipinte dalla fotografia di Ben Seresin trascolorano fluidamente dalle sequenze più patinate nell'elegante ufficio di Hostetler e nella New York dei quartieri alti ad esempio alle scene più ruvide, come quelle ambientate a Bolton Village o quelle girate a New Orleans dell'ufficio da detective di Billy.




L'ottima sceneggiatura di Brian Tucker è il cardine di un film ben riuscito come Broken City, che può vantare un cast di stelle hollywoodiane, anche in questo caso impegnate in una performance senz'altro riuscita, a partire dal protagonista Mark Wahlberg, la cui interpretazione mai eccessiva si attaglia perfettamente al profilo dell'“eroe della strada”. Pregevole la regia di Allen Hughes, che opta per uno stile "vistoso", con frequenti movimenti di macchina, a cominciare da quello nell'incipit del film, che partendo dal volto di Billy scopre a poco a poco la scena del crimine. Altrove si nota, quasi una figura retorica ricorrente, il ricorso a una sorta di falso raccordo di movimento: il personaggio entra in campo in macchina, poi al successivo taglio di montaggio la camera si sofferma insistentemente su un'automobile che crediamo quindi essere quella che abbiamo lasciato poco fa, per poi scoprire che non lo era, quando questa entra in campo subito dopo. Un espediente molto efficace che, pur svelando la finzione, affascina per il virtuosismo registico.

Tra 3D, animazione digitale e sofisticati musical spettacolari, un film tutto sommato semplice ma ben costruito, che dimostra come la ricetta hollywoodiana del film di genere funzioni ancora.




Broken City

Cast & Credits






Cast & credits

Titolo 
Broken City
Origine 
USA
Anno 
2013
Durata 
109 min.
Colore 
Soggetto 
Brian Tucker
Regia 
Allen Hughes
Interpreti 
Mark Wahlberg (Billy Taggart)
Russell Crowe (Sindaco Hostetler)
Catherine Zeta-Jones (Cathleen Hostetler)
Jeffrey Wright (Carl Fairbanks)
Barry Pepper (Jack Valliant)
Kyle Chandler (Paul Chandler)
Natalie Martinez (Natalie Barrow)
Alona Tal (Katy Bradshaw)
Produttori 
Randall Emmett, Mark Wahlberg, Stephen Levinson, Arnon Milchan, Teddy Schwarzman, Allen Hughes, Remington Chase
Produzione 
Closest to the Hole Productions, New Regency Pictures, Regency Enterprises, Emmett/Furla Films, 1984 Private Defense Contractors, Black Bear Pictures, Envision Entertainment Corporation, Leverage Communications
Scenografia 
Tom Duffield
Costumi 
Betsy Heimann
Sceneggiatura 
Brian Tucker
Montaggio 
Cindy Mollo
Fotografia 
Ben Seresin
Musiche 
Atticus Ross, Leopold Ross, Claudia Sarne