drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Mostre | Varia | Televisioni | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti
cerca in vai

Tutto è inferno

di Sara Mamone
  "Tropa de elite"
Data di pubblicazione su web 07/06/2008  
Film di violenza assoluta e senza margini di speranza Tropa de elite del brasiliano José Padilha è la storia di un corpo speciale, un corpo d'élite appunto,una superpolizia allenata con metodi militari e incaricata di affrontare senza limiti di potere né di morale i narcotrafficanti che infestano le favelas delle grandi città. Poiché l'obiettivo è difficile ma il compito di valore assoluto questa polizia è legibus soluta, si configura come una specie di setta in cui le prove di ammissione sono dei veri e propri percorsi infernali.




Al termine i superstiti ritengono di aver guadagnato il diritto ad una totale impunità: come di fatto succede in quasi tutte le parti del mondo dove le superiori ragioni di stato tutelano nel silenzio operazioni più o meno accettabili. Assunto chiaro dunque dove il plot narrativo del giovane protagonista lacerato tra il senso del dovere e il desiderio di un ritiro ad una vita più umana in concomitanza con la nascita del figlio è il pretesto per un viaggio al centro della notte in un affastellarsi di episodi poco chiari e in un opposto progressivo chiarirsi della estensione della corruzione che non risparmia nessuno e rende assai simili gli uni agli altri i vari livelli di delinquenza e i vari livelli di "protezione". Tutto è inferno dunque e il regista espone la totalità del male con un registro stilistico violento e diretto che nulla lascia all'immaginazione e anzi lascia senza fiato lo spettatore, spesso costretto a distogliere lo sguardo dalla cruda visione di una violenza continua e molto, molto visiva (schizzi di sangue e torture in primo piano non si negano peraltro violenze verbali e urla efferate).




E qui sta il problema, non esclusivo di questo film in questo festival (vedi Garden of the Night e Standard Operating): quanto il cinema sia divenuto mezzo autonomo di espressione, tenuto a rispondere solo a se stesso; in altre parole quanto l'assunto più chiaro e politico sia comunque costretto a passare attraverso le regole non del cinema medesimo ma del "genere" scelto, cioè quanto alla fin fine ogni scelta tematica non trovi il suo autonomo linguaggio ma sia di fatto obbligata ad un percorso squisitamente cinematografico. Insomma opere cosi esplicitamente estreme paiono più appartenere alla volontà di sconvolgere lo spettatore che non di denunciare un fenomeno criminoso. Non è la realtà ad entrare nel film quanto il discorso filmico a dare la misura della realtà, cioè a crearla.

Tropa de elite
cast cast & credits
 



 
Firenze University Press
tel. (+39) 055 2757700 - fax (+39) 055 2757712
Via Cittadella 7 - 50144 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013