drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Arte | Racconti e... | Televisione | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti

cerca in vai

Rischiamo la felicità. Il nuovo progetto culturale 2019-2020 del Teatro Metastasio di Prato Teatro

Dopo i successi di pubblico e di botteghino dello scorso anno, la stagione 2019-2020 del Teatro Metastasio di Prato si preannuncia ricca di spettacoli e di nuove produzioni, nonostante il rischio, dichiarato in conferenza stampa, «di essere felici». Un’allusione al più ampio progetto culturale Rischiamo la felicità, che, oltre alla stagione di prosa, sta coinvolgendo Contemporanea Festival, MetRagazzi e MetJazz.

Tra le produzioni che saranno presentate segnaliamo anzitutto la nuova versione di Madre Courage e i suoi figli diretta da Paolo Coletta, che ne cura anche la drammaturgia musicale, con Maria Paiato nei panni della vivandiera Anna Fierling (24-27 ottobre). Seguirà La valle dell’eden di John Steinbeck – una monumentale saga familiare che racconta una fase cruciale della storia americana, tra la fine della Guerra civile e gli ultimi anni della Prima guerra mondiale – per l’occasione sarà messa in scena in due parti da Antonio Latella (20-24 novembre). Ci saranno poi Il gabbiano di Anton Cechov affidato a Licia Lanera (11-15 dicembre); la ripresa da parte dei Sacchi di Sabbia della farsa di Dario Fo Chi ruba un piede è fortunato in amore (15-19 gennaio); Macbeth, le cose nascoste per la regia di Carmelo Rifici, con Tindaro Granata (5-8 marzo); la versione teatrale di Roberto Latini de L’armata Brancaleone (15-19 aprile).

Le novità proseguiranno al Fabbricone con Il caso W, una drammaturgia di Rita Frongia in cui Claudio Morganti mette in scena il processo a Woyzeck (7-10, 12-17 novembre); il nuovo spettacolo di Massimiliano Civica Antigone (28 novembre-8 dicembre); La nostalgia di Dio di Lucia Calamaro, sorta di pellegrinaggio notturno attraverso sette chiese di Roma (9-12 gennaio). E ancora: #Prometeo di Oscar De Summa, in cui si affrontano i cambiamenti nella nostra vita quotidiana a seguito della rivoluzione digitale (25 febbraio-1° marzo); Nel paese dell’inverno, rilettura di Silvia Costa dei Dialoghi con Leucò di Cesare Pavese (12-15 marzo); Kinkaleri con una riflessione su Otello (2-5 aprile).

Novità anche al Fabbrichino, con due produzioni sul nostro tempo politico – Naufragium di Sonia Antinori con Silvia Gallerano (17-22 marzo) e Giulio di Varia Raimondi e Enrico Castellani di Babilonia Teatri (9-17 maggio). Mentre sono pensati per il Magnolfi La piazza. Ovvero l’arte del rimediare con Fiammetta Perugi, vincitrice del bando Davanti al Pubblico 2019 (17-22 dicembre), e Circo Kafka, in cui Roberto Abbiati rilegge Il processo dello scrittore ceco (11-23 febbraio).

Tra gli spettacoli ospiti sono da annoverare almeno: Moliere/Il misantropo (ovvero il nevrotico in amore), in cui Valter Malosti si confronta il capolavoro molieriano (13-16 febbraio); When the rain stop/Quando la pioggia finirà del drammaturgo australiano Andrew Bovell per la regia di Lisa Ferlazzo Natoli (20-23 febbraio); e La tempesta di Shakespeare proposta in due versioni: in prosa con Eros Pagni (6-9 febbraio) e in una trasposizione con sedici danzatori dell’Ater Balletto con le musiche originali di Giuliano Sangiorgi (26-29 marzo).

Prosegue poi la bella iniziativa delle Piacevoli conversazioni, in cui il pubblico può liberamente dialogare con gli artisti nel salottino relax del Magnolfi prima di vedere in scena alcuni dei loro spettacoli. La rassegna si aprirà con Michele Sinisi che presenterà tre suoi lavori: Amleto, Riccardo III/Now! ed Edipo. Il corpo tragico (29 ottobre-3 novembre). A seguire Babilonia Teatri con altrettanti spettacoli: Made in Italy, Pedigree e la nuova produzione Padre nostro (20-24 aprile). Infine, il Teatro delle Ariette, che proporrà lo storico Teatro da mangiare? e il nuovissimo Attorno a un tavolo. Piccoli fallimenti senza importanza, che ripercorre i vent’anni della loro attività, tra racconti, teatro e cibo.

                                                                    di Lorena Vallieri




 
.
Tempesta
©️ VBerlanda









Il programma completo su:

 









Amleto
©️ Teatro Metastasio

















Il giardino dei ciliegi 
©️ Luca Del Pia


 
Firenze University Press
tel. (+39) 055 2757700 - fax (+39) 055 2757712
Via Cittadella 7 - 50144 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013