drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Arte | Racconti e... | Televisione | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti
cerca in vai

Paesaggi profondi

di Sara Mamone
  Ut og stjæle hester
Data di pubblicazione su web 15/02/2019  

Hans Petter Moland, regista norvegese di lungo corso, ha avuto la fortuna di incontrare sulla sua strada un alter ego di assoluta qualità e di fascinosa presa, oggi il più noto, e il più bravo, degli attori scandinavi: Stellan Skarsgård che lo accompagna ormai da anni nelle sue produzioni di maggior rilievo, in giro per il mondo e alla Berlinale in particolare. Proprio il grande attore dà un senso, pur in una parte non debordante, ad un film altrimenti modesto, un po’ ondivago, che si sforza di contenere nelle due ore di proiezione tutti i temi del romanzo da cui è tratto (il pluripremiato Ut og stjæle hester - Out Stealing Horses di Per Petterson).


Una scena di Ut og Stjaele Hester
© 4 1/2 Film

Dopo la morte della moglie l’anziano protagonista si ritira in una sperduta baita, in assoluta solitudine, a compiere i piccoli gesti quotidiani di una sopravvivenza garbata e disciplinata. Il luogo scelto non è certo privo di significati: è il luogo in cui il protagonista adolescente ha passato l’ultima vacanza con il padre prima che questi lasciasse la famiglia per continuare una vita con nuovi affetti. A poco a poco emergono, inevitabilmente, le ragioni profonde di questa scelta di isolamento dell’anziano poiché quell’estate, l’estate dei suoi quindici anni, è stata decisiva nella sua formazione: lo ha portato a conoscere il padre, a vivere la tragedia della morte di un bambino della piccola comunità, lo ha portato a conoscere le attività clandestine del genitore durante il periodo dell’occupazione nazista della Norvegia, con le sue complicità. È stata l’esperienza che lo ha fatto uscire dall’infanzia. Il tutto vissuto in una natura splendida e grandiosa, spazio ideale per questo romanzo di formazione.



Una scena di Ut og Stjaele Hester
© 4 1/2 Film

Che resterebbe, appunto, un romanzo di formazione neppure troppo originale se questa fase della memoria non fosse interrotta dai numerosi flashbacks; è qui che l’attore si impossessa dello spettatore e lo conduce nell’impervio cammino di un bilancio esistenziale alla fine placato. Senza questa presenza il film sarebbe un catalogo di situazioni, con bei paesaggi e poco più, senza alcuna profondità vera, insomma abbastanza inutile.



Ut og stjæle hester
cast cast & credits
 

Si veda qui la scheda della giornata di proiezione





La locandina



 
Firenze University Press
+39 0552743051 - fax +39 0552743058
Borgo Albizi, 28 - 50122 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013