drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Arte | Racconti e... | Televisione | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti

cerca in vai

La democrazia del corpo 2019, al via il festival fiorentino diretto da Virgilio Sieni Festival

Si è tenuta lo scorso martedì 1 ottobre la conferenza stampa di presentazione del festival La democrazia del corpo che si svolge a Cango (via Santa Maria, 25, Firenze) dal 5 ottobre al 29 dicembre 2019 con la direzione artistica di Virgilio Sieni. Per l’edizione autunnale del festival diciannove artisti e trentadue spettacoli tesseranno una rete di scambi internazionali dedicati al linguaggio del corpo e della danza.

Il 5 ottobre scorso la coreografa belga Lisbeth Gruwez, musa di Jan Fabre, ha aperto il festival accompagnata dalla musica di Maarten Van Cauwenberghe e dalle parole di Jimmy Swaggart. Dalla Germania Isabelle Schad propone un lavoro incentrato sul corpo come articolazione e materia (12-13 ottobre). Georgia Vardarou, danzatrice e coreografa greca attiva in Belgio, presenta il suo solo in prima nazionale, in collaborazione con l’artista visivo David Bergé (2 novembre).

In calendario anche molti artisti italiani: la Societas di Claudia Castellucci e Chiara Guidi porta in scena domande ancestrali (18-19 ottobre); Michele Di Stefano firma la coreografia di una lotta contro il tempo danzata da Biagio Caravano (25-26 ottobre); Charlotte Zerbey e Alessandro Certini (Company Blu) esplorano ritmi e bellezze primordiali con Claudia Catarzi, Nicola Cisternino, Sara Sguotti sulla colonna sonora di Spartaco Cortesi (10 novembre). Ancora: si avvicenderanno nella rassegna i due Premi Ubu 2019 Silvia Rampelli (23 novembre) e Marco D’Agostin (30 novembre) nonché la vincitrice di DNAppunti coreografici 2018 Elena Sgarbossa (31 ottobre).

Torna a Cango anche Raffaella Giordano, pilastro della scena contemporanea italiana (8 novembre). Spazio anche per il solo di Francesca Foscarini ispirato alla drammaturgia di Cosimo Lopalco e all’opera del pittore Antonio Ligabue (6 dicembre) e per una versione di Parade dei balletti russi a cura di Marina Giovannini e della Compagnia Opus Ballet (dall’11 al 4 dicembre). Danza, arte, letteratura e musica: il 20 ottobre sarà la volta della pluripremiata cantautrice Nada in concerto con il giovane chitarrista senese Andrea Mucciarelli.

Chiudono il festival due spettacoli della Compagnia Virgilio Sieni: Danze contro il malocchio con Claudia Caldarano e la stessa Catarzi con musica dal vivo di Michele Rabbia in una riflessione sulle pratiche rituali e magiche della fascinazione (dal 19 al 22 dicembre); e Danza cieca, duetto dedicato all’ascolto e alla tattilità dello spazio con Sieni e il danzatore non vedente Giuseppe Comuniello (dal 27 al 29 dicembre).

Tra gli obiettivi de La democrazia del corpo quello di valorizzare il territorio abitando luoghi periferici come l’Isolotto (Galleria Isolotto) o il parco delle Cascine (PIA Palazzina Indiano Arte) e coinvolgendo cittadini e studenti che, attraverso le residenze artistiche e guidati da alcuni coreografi (Isabelle Schad, Georgia Vardarou, Michele Di Stefano, Charlotte Zerbey e Alessandro Certini, Silvia Rampelli, Marco D’Agostin), prenderanno parte a creazioni site specific aperte al pubblico. 

                                                      di Benedetta Colasanti



 
La drammaturgia del corpo

Per ulteriori informazioni si veda il
sito ufficiale del festival




Raffaella Giordano - Celeste ️ Andrea Macchia

 
Firenze University Press
tel. (+39) 055 2757700 - fax (+39) 055 2757712
Via Cittadella 7 - 50144 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013