drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Arte | Racconti e... | Televisione | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti

cerca in vai

«Free Improvisation: History and Perspectives», a cura di Alessandro Sbordoni e Antonio Rostagno, Lucca, LIM, 2018 Libri

Esce per LIM un volume curato da Alessandro Sbordoni e Antonio Rostagno, che restituisce attraverso contributi di importanti studiosi e artisti una panoramica trasversale su nodi storici e teoretici legati all’improvvisazione “libera”.

L’opera, frutto della collaborazione con l’Università di Roma “La Sapienza”, vuole essere una prima tappa di un più ampio lavoro di ricognizione storica (iniziata nel dicembre 2017 dall’Associazione Nuova Consonanza di Roma) sulle pratiche improvvisative di ricerca e d’avanguardia, soprattutto in ambito italiano.

I contributi, preceduti da un’introduzione dello stesso Sbordoni, sono suddivisi in due sezioni: Free Improvisation: History and Perspectives e Panel. Multiple-Authorship and Improvisative Practices. Entrambe le sezioni alternano sapientemente saggi di aree scientifiche diverse – da quella filosofica (Alessandro Bertinetto, Daniele Goldoni) a quella musicologica (Giovanni Guaccero, Alessandro Mastropietro, Giovanni Giuriati, Vincenzo Caporaletti) – a voci di testimoni diretti dell’avanguardia musicale italiana e, in particolare, di ambito romano (Alvin Curran, Giancarlo Schiaffini, Alessandro Sbordoni).

Se lo scopo della prima parte è quello di tracciare il contesto culturale in cui si colloca l’attività del Gruppo di Improvvisazione Nuova Consonanza (GINC), nella seconda parte si riflette sull’improvvisazione in relazione ad altri stili al di fuori della musica d’arte, facendo emergere problematiche e possibilità estetico-artistiche legate a casi specifici di musica cantautoriale, heavy metal o musica applicata all’immagine.

Il volume si chiude con due contributi dedicati all’attività del compositore Giacinto Scelsi, valorizzando il legame tra la sua opera e l’improvvisazione.

Questa pubblicazione rappresenta un prezioso punto di riferimento per chiunque fosse interessato all’attività del GINC tra il 1964 e il 1985, ma anche un ottimo compendio di diversi approcci scientifici a un oggetto misterioso e difficile da afferrare quale è l’improvvisazione libera. 

                                                             Ludovico Peroni



Trascriviamo qui di seguito l’Indice del volume:



Free improvisation: history and perspectives


Alessandro Sbordoni

Introduction


Paul Steinbeck

«Like a cake made from five ingredients»: the Art Ensemble of Chicago’s social and musical practices


Giovanni Guaccero

The use of improvisation in Rome in the 1960s and 1970s: motivations, languages and the relationship with context


Alessandro Mastropietro

Roma-Firenze 1965: parallel debuts, audio documents and some thoughts on the experimental frame of the launch of Gruppo di Improvvisazione Nuova Consonanza


Alberto Massarotto

Cornelius Cardew in Rome. The experience of a discordant voice


Luigi Pizzaleo

Music, language, crisis. Mario Bertoncini, Walter Branchi and the piano


Alvin Curran

Before the driveless car, there was improvisation. Some fleeting thoughts on 50 years of making unpopular music


Alessandro Bertinetto

Why is improvisation philosophically so appealing? Some modest and incomplete suggestions


Walter Branchi

The sound to be heard becomes the sound to be listened to


Vincenzo Santarcangelo

Enacting new consonances. From within the activity of Gruppo di Improvvisazione Nuova Consonanza


Daniele Goldoni

Presence and immanence. Improvisation between liberation and the ‘new’


Alessandro Sbordoni

Composing as a dialogue

 

Giovanni Giuriati      

Performing in empathy: collective musical improvisation of Southeast Asia


Panel. Multiple-authorship and improvisative practices

(Cantautorato – Metal-rock – Film music)


Antonio Rostagno

Some introductory words


Vera Vecchiarelli

Author song? The particular case of Fabrizio De André’s Via del campo


Gianluca Chelini

Heavy metal music: where improvisation fails


Renata Scognamiglio

Notes on film music and the ‘improvisation issue’


Luisa Santacesaria

Group improvisation in Italy today: an imaginary concert series


Giancarlo Schiaffini

Mechanisms in free improvisation. Creativity and error


Vincenzo Caporaletti

The GINC’s music in the light of audiotactile theory


Alessandra Carlotta Pellegrini

Larry Austin, Franco Evangelisti and the GINC through the papers in the Evangelisti Archive


Maurizio Farina

Relations and interaction between the Association and the Improvisation Group: overview and focus on the years of Evangelisti’s presidency (1972–78/79)


Irène Assayag

The «magical perspectives». Giacinto Scelsi and collective vocal improvisations in Rome


Marco Fusi

Giacinto Scelsi improviser.Building a performance practice in dialogue with the complexities of his creative routine


Mariam Asatryan

Improvisation and determination in ‘Elohim’ by Giacinto Scelsi




 
.

335 pp.
euro 30
ISBN 978-88-7096-966-5    

 
Firenze University Press
+39 0552743051 - fax +39 0552743058
Borgo Albizi, 28 - 50122 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013