drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Arte | Racconti e... | Televisione | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti

cerca in vai

Teatro che cresce. Audience development, formazione, cultura del progetto, a cura di Nicola Bonazzi, Gerardo Guccini, Fabio Mangolini, Micaela Casalboni, «Prove di drammaturgia», a. XXIII, n. 1-2, dicembre 2017 Riviste

Il nuovo doppio numero di «Prove di drammaturgia» è dedicato alle pratiche inclusive, formative e partecipative con cui il teatro sviluppa la propria originaria vocazione pedagogica, «che è sempre, e prima di tutto, pedagogia dell’incontro» (p. 3).

In apertura Gerardo Guccini, direttore della rivista, ricorda Angelo Tradardi, assessore alla cultura a Ivrea nel 1987 e tra i promotori del convegno Memorie e utopie del teatro che celebrava il ventennale di Ivrea ’67. Un’occasione di confronto che sembrava aver lasciato poche tracce documentarie e mnemotecniche e che qui viene ricordata attraverso le provocazioni di Taviani e il discorso di Testori.

Gli altri saggi delineano quello che viene definito un teatro «“con” (condividere, consentire, confrontarsi…)» (p. 7) attraverso documenti, dati, exempla e approfondimenti su percorsi individuali (Vacis, Gherzi, Sorrentino, Longhi); esperienze in corso (Cormann per l’E.N.S.A.T.T., Martinelli per le Albe, Fulco per l’Atir, Bonazzi per l’Argine, Borghesi per il festival 20 30, Ricci per Kilowatt); trasformazioni istituzionali (Zanetti, Bollo, Hadley, Matarasso, Giusti, Taormina); scuole di teatro (con una sezione dedicata); progetti di pedagogia teatrale (Casi, Donati e Doria, Lonfernini).

Infine, appositi Box pongono poi l’accento su compagnie teatrali impegnate, seppur con modalità diverse, nel lavoro sul territorio. Due dossier fotografici sono dedicati rispettivamente a Le piazze del teatro e Accogliere il teatro, la cultura si fa luogo.

                                                          di Lorena Vallieri


Trascriviamo di seguito l’Indice del volume:


INDICE

Editoriale

Ricordando Tradardi

Nota introduttiva

Nicola Bonazzi, Le tante vie del teatro “con le persone”

Aperture europee fra audience development e drammaturgia attiva

Federica Zanetti, Teatro e formazione come beni comuni

Alessandro Bollo, Audience development. Un termine imperfetto, ma che merita fiducia

Steven Hadley, Audience development: democratizzazione della cultura?

Enzo Cormann, Parlando, scrivendo. Gli scrittori drammaturghi della E.N.S.A.T.T.: un collettivo sperimentale e critico in divenire. Sei brevi note contro la formazione artistica

QUALE FUTURO PER LE SCUOLE DI TEATRO

Vittorio Taboga, Le scuole di teatro nel secondo dopoguerra: una prima ricognizione

Fabio Mangolini, provate ad unire le stelle con sottilissimi fili

Maurizio Schmidt, La nostra pedagogia teatrale: fra tempo degli epigoni e sapere unico

Jean-François Dusigne, La scuola della Cartoucherie: verso attori-creatori delle scene del mondo

Una nuova gestione per la Real Escuela Superior de Arte Dramático, intervista di Alvaro Vicente a Pablo Iglesias Simón

PROCESSI DI FORMAZIONE

Gabriele Vacis, Il romanzo della Schiera

Gianluigi Gherzi, A cosa formiamo?

Stefano Casi, Scenario, un premio per maestro

Simone Giusti, Imparare dal teatro nella scuola italiana

Antonio Taormina, Progetti di master. Dalla dimensione europea al Dipartimento delle Arti

Maddalena Lonfernini, Sul progetto “Teatro e cittadinanza”

DOSSIER ICONOGRAFICO

Città del teatro

LA REALTÀ MODIFICATA

Il teatro genera comunità, intervista di Thomas Emenegger a Marco Martinelli

François Matarasso, Zone di confine tra Arte comunitaria e Arte partecipata

BOX. Cantieri meticci, Il mondo è incontro

Claudio Longhi, Pensare progetto, cambiare territori

BOX. Teatro dei venti, Generazioni di confine

Mimmo Sorrentino, Aprire le porte all’aldilà

Nadia Fulco, Bonificare il territorio: l’ATIR al Teatro Ringhiera

BOX. Nuovo Teatro Sanità, Un ponte dentro un’isola

LAMINARIE, Contro il Cabonage. Esperienze teatrali a DOM la cupola del Pilastro

DOSSIER ICONOGRAFICO

Accogliere il teatro, la cultura si fa luogo

EDUCARE ALLA VISIONE DEL TEATRO

Lorenzo Donati e Agnese Doria, Crescere spettatori. Una formazione del pubblico fra critica ed educazione

Nicola Bonazzi, Formazione partecipata: i progetti del Teatro dell’Argine

Nicola Borghesi, Festival 20 30: abitare un vuoto

Luca Ricci, Formarsi/formare: i percorsi di Kilowatt Festival

POST-IT

Segnalazioni editoriali a tema, a cura di Marta Vettorello



 
.


ISSN:
1592-6680
 
Firenze University Press
+39 0552743051 - fax +39 0552743058
Borgo Albizi, 28 - 50122 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013