drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Arte | Racconti e... | Televisione | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti

cerca in vai

Raffaella Di Tizio, L'opera dello straccione di Vito Pandolfi e il mito di Brecht nell'Italia fascista, Roma, Aracne, 2018 Libri

Segnaliamo l’uscita, per i tipi di Aracne, de L’opera dello straccione di Vito Pandolfi e il mito di Brecht nell’Italia fascista, a cura di Raffaella Di Tizio. Il volume, pubblicato grazie al contributo del Dipartimento di Scienze umane dell’Università degli studi dell’Aquila, intende riproporre l’importanza del lavoro di Vito Pandolfi, finora pressoché ignorato dalla bibliografia brechtiana. 

La ricezione culturale e artistica di Pandolfi in Italia è fortemente condizionata dalla demarcazione fin troppo semplicistica del “prima” e del “dopo” Giorgio Strehler circa la prassi del teatro, nonché dalla critica di intellettuali quali Cesare CasesPaolo ChiariniFerruccio Masini Massimo Castri a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta del secolo scorso.

A differenza di quanto lascia presagire il titolo del volume, il materiale raccolto da Di Tizio è relativo non soltanto alla messinscena dell’Opera da tre soldi, ma riguarda l’intera attività teatrale di Pandolfi. Attraverso il suo operato, aperto alle contaminazioni artistiche, politiche e sociali, si riscopre un Brecht vivace e dinamico che sfugge a qualsiasi tentativo di mummificazione e santificazione. 

Un contributo, questo di Di Tizio, estremamente prezioso che si pone non come punto di arrivo bensì di partenza nella comprensione del pensiero brechtiano in Italia. 

Trascriviamo di seguito l’Indice del volume:


Prefazione
Luca Zanobi

Introduzione

Primo tempo - Vittorio Pandolfi

Capitolo I
Storia di una rivalutazione critica

Capitolo II
Uno «strano uomo di teatro»

Capitolo III
Premesse teoriche del regista Ribelle Libero Pandolfi

Capitolo IV
Prime regie: tra maschere e frondismo

Capitolo V
Un nuovo teatro per un mondo nuovo: le illusioni del dopoguerra

Capitolo VI
Spettacolo del secolo

Capitolo VII
Antologia del grande attore


Intermezzo
Contro il teatro visto dal testo


Secondo tempo - Il mito di Brecht nell’Italia fascista

Capitolo I
Brecht secondo Pandolfi

Capitolo II
Dalla leggenda alla storia del Signor B. B.

Capitolo III
Tra la Dreigroschenoper e la Beggar's Opera

Capitolo IV
Milano 1930. Anton Giuglio Bragaglia e La veglia dei lestofanti

Capitolo V
Roma 1943. L’opera dello straccione: «la forza di un rito e il ridicolo di una riesumazione»

Epilogo

Bibliografia

Ringraziamenti



 
La copertina

440 pp., euro 25,00

ISBN
 978-88-255-1830-6

 
Firenze University Press
+39 0552743051 - fax +39 0552743058
Borgo Albizi, 28 - 50122 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013