drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Arte | Racconti e... | Televisione | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti

cerca in vai

Histoire dans la pénombre, la nuova mostra parigina dedicata a Roee Rosen Arte

Il 27 giugno p.v. il Centre Pompidou inaugurerà la mostra Histoires dans la pénombre dedicata ad alcuni tra i più importanti lavori dell’israeliano Roee Rosen, poliedrica figura di artista, scrittore e regista.   
 
L’esposizione si dirama lungo due binari paralleli, il primo dei quali è dedicato alla presentazione di The Blind Merchant. Il volume, di pubblicazione recente (2016) ma risalente al triennio 1989-1991, combina liberamente il testo completo del Mercante di Venezia di Shakespeare a un paratesto scritto dallo stesso Rosen, che si insinua nell’originale e ne ribalta la prospettiva adottando il punto di vista del principale antagonista Shylock. I due testi sono inoltre accompagnati da più di un centinaio di disegni, sempre di mano dell’artista, i quali reinventano alcune scene topiche del dramma shakespeariano da angolature nuove.   
 
La seconda parte della mostra si concentra invece su Vladimir’s Night (2014), da molti ritenuto il suo masterpiece. In questo felice ibrido tra finzione, trattatistica teoretica e politica e arte figurativa, Rosen immagina il suo Vladimir (Putin, anche se mai menzionato direttamente) prima torturato e poi ucciso da una serie di numerosi oggetti inanimati della vita di tutti i giorni che prendono vita. Accanto al libro viene anche introdotto il film The Dust Channel (2016), operetta in russo con protagonista una coppia di israeliani che celano dietro la loro ossessione per la pulizia una forma latente di xenofobia.   
 
Chiude il percorso una retrospettiva dei suoi film intitolata Sweet Sweat, osservando la quale il visitatore potrà ancora una volta constatare la conclamata abilità dell’artista nel trasformare la finzione in territorio privilegiato per una riflessione politica di tono fortemente polemico.


 
La locandina


Per ulteriori dettagli si veda qui la pagina ufficiale della mostra
 
Firenze University Press
+39 0552743051 - fax +39 0552743058
Borgo Albizi, 28 - 50122 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013