drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Arte | Racconti e... | Televisione | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti

cerca in vai

Il giovane d'Annunzio e la fascinazione per il teatro, a cura di Maria Pia Pagani, Avellino, Sinestesie, 2018 (Il Parlaggio n.8) Libri

È in uscita per i tipi di Sinestesie un nuovo volume della collana «Il Parlaggio», dedicato agli anni giovanili di Gabriele d'Annunzio e al suo precoce interesse per il teatro. Il lavoro, disponibile in formato ebook, raccoglie una serie di contributi che spaziano dalla letteratura teatrale all’architettura, dalla storia del teatro alla regia. Obiettivo di Maria Pia Pagani, curatrice tanto del volume quanto della collana che lo ospita, è mostrare come la scelta di dedicarsi al teatro fosse naturalmente inscritta nella cifra artistica dannunziana, trovando terreno fertile per farsi progetto estetico innovatore, incisivo in virtù delle abilità comunicative di un letterato visionario e intraprendente.

Pagani è docente di Storia del teatro, Istituzioni di regia, Drammaturgia e Letteratura teatrale all’Università di Pavia. Responsabile per l’Italia del progetto internazionale The Theatre Times, collabora da anni con la Fondazione “Il Vittoriale degli Italiani”, che ha offerto il proprio patrocinio per il presente volume. È autrice di numerose pubblicazioni sul teatro di d’Annunzio e sull’arte di Eleonora Duse, tra cui si ricorda l’edizione, assieme a Paul Fryer, di Eleonora Duse and Cenere (Ashes): Centennial Essays (Jefferson, McFarland & Co., 2017).

Dal 2013 cura con Maurizio Harari, docente di Etruscologia, il progetto di ricerca The Dead City Project, giunto ormai alla sua terza fase con un’indagine sulla tragedia La città morta nelle riprese degli anni ’30 in memoria della Duse. Nel quadro di questo progetto, il 1° marzo scorso l’Istituto Superiore “A. Volta” e il collegio Ghislieri di Pavia hanno ospitato una giornata di lavori dedicata a d’Annunzio nell’ottantesimo anniversario della sua morte. Nella cornice di questo evento, cui hanno partecipato Paolo Bosisio, docente di Storia del teatro all’Università di Milano, e l’attore Gino Bartalena, riconosciuto “Cantore Ufficiale della Divina Commedia”, si è svolta la presentazione ufficiale del lavoro editoriale di Pagani. 

Si trascrive di seguito l'indice del volume:

Annamaria Andreoli, D’Annunzio e la via del teatro (Prefazione) 

Katia Trifitò, Il conio dell’ironia. Vita d’attore nelle novelle del giovane d’Annunzio   

Paolo Quazzolo, Il giovane d’Annunzio e gli ambienti teatrali della Roma di fine Ottocento. Cronache, recensioni, polemiche negli scritti giornalistici tra il 1882 e il 1888

Angelo Fàvaro, «Agunt et Cantant». Spettacolarità rinascimentale e musicale della scrittura poetica nel Calen di Aprile (1888)

Maria Pia Pagani, Il giovane d’Annunzio e le vendite d’asta: vivere una cerimonia-spettacolo nella capitale

Alessandro Brodini, «E allora io cercai le Sibille». Gabriele d’Annunzio e la Cappella Sistina

Claudio Longhi, Il caso d’Annunzio. Prove di una fascinazione

Paolo BosisioMaria Pia Pagani, Conversazione sulla passione teatrale del giovane d’Annunzio

Maria Pia PaganiL'ombra della Foscarina (Postscriptum)


 
La copertina

In open access, pp. 152

ISBN:
978-88-99541-88-0 ebook

Si veda qui per ulteriori informazioni sulla giornata di lavori organizzata dall'Istituto Superiore "A. Volta" e il Collegio Ghislieri di Pavia. 
 
Firenze University Press
+39 0552743051 - fax +39 0552743058
Borgo Albizi, 28 - 50122 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013