drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Arte | Racconti e... | Televisione | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti

cerca in vai

Dalma Frascarelli, L'arte del dissenso. Pittura e libertinismi nell'Italia del Seicento, Torino, Einaudi, 2016 Libri

Le analisi di questo volume si muovono sulle tracce di un movimento che percorse le arti visive dell’intero Seicento, caratterizzato dalla scelta di soggetti e tematiche legati a un atteggiamento antidogmatico, che arrivò a mettere in discussione e a rifiutare assunti portanti della cultura ufficiale.

Si elaborò nel secolo XVII un’arte del dissenso, spesso contrapposta alle ideologie del potere politico vigente e della dottrina cattolica, ma bramosa della libertas philosophandi del nascente illuminismo.

Dalma Frascarelli ricerca nelle tele di Poussin, di Mola, di Salvator Rosa, Testa e Castiglione le tracce del sistema di committenze e influenze pittoriche che portarono all’elaborazione di una iconografia alternativa, capace di veicolare un nuovo e sommerso patrimonio di idee. Una chiave inedita di accesso all’arte barocca che ne valuta la portata sovversiva.

 

Segue l’indice del volume:

 

1. «Quadri come libri aperti»

Un’Italia libertina

Parole e immagini

Oltre il barocco e il classicismo: una pittura di dissenso?

 

2. L’amore, il sesso e il piacere

Libertinage d’esprit, libertinage des moeurs

Ninfe, veneri, satiri e cupidi: dalla moralizzazione alla celebrazione

Marte e Venere nella rete di Vulcano: sesso e potere

 

3. Libertas philosophandi, libertas pingendi

Filosofi e filosofia tra roghi e pittura

«Povera e nuda vai Filosofia »

Democrito ed Eraclito, ovvero riflessioni sul Nulla

Diogene l’Outsider

Storie di morte e ribelione

 

4. Senza pietà, senza legge, o ragione: la fortuna come allegoria del dissenso

Fortuna e miscredenza

Fortuna, Virtù e Voluttà nei quadri di Angelo Massarotti per Giovanni Maria Lancisi

«Destino e Fortuna sono la stessa cosa»: la Fortuna di Guido Reni

 

5. Il filosofo naturale, la strega, il diavolo e la maga

Scienza e magia: intrecci difficilmente districabili

Le streghe, satana e la negromanzia

Circe, ovvero l’omniparente materia

 

6. Contro l’antropocentrismo: gli animali nella pittura del Seicento

«Sono le scole lor le mandrie e stalle»

Il paragone uomo-animale: il dibattito rinascimentale

Il paragone uomo-animale: il dibattito tra libertini, cartesiani e controvertisti.

Collezionisti e commitenti della pittura animalista: alcuni esempi

 

7. La storia senza eroi

Meretrici, bari e guitti: la «Roma ridicola» dei bamboccianti

Devoti del padre Liber: i Bentvueghels

 

8. L’Arcadia tra evasione e ribellione

Figure e temi dell’Arcadia

Et in Arcadia ego: riflessioni eterodosse sulla morte, sul tempo e sulla natura nei dipinti di Guercino, Poussin e Grechetto

«Abbiamo oggi ritrovata l’arcadia»: libertinismi in Arcadia 


Bibliografia

Indice dei nomi



 
.

280 pp., euro 28,00

ISBN:
9788806226497


 
Firenze University Press
+39 0552743051 - fax +39 0552743058
Borgo Albizi, 28 - 50122 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013