drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Arte | Racconti e... | Televisione | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti

cerca in vai


VeneziaMusica e dintorni, a. VII, n. 37, novembre-dicembre 2010



Nel segno del contemporaneo l’ultimo numero di «VeneziaMusica e dintorni». Un approfondito dossier è dedicato al Killer di parole, opera di Claudio Ambrosini su libretto di Daniel Pennac, in prima assoluta al Teatro La Fenice. Sandro Cappelletto presenta e inquadra il lavoro nella tetralogia operistica del compositore (Big Bang Circus, Il canto della pelle – Sex unlimited, Il giudizio universale), lo stesso Ambrosini espone poi la sua visione e il suo percorso operistico, mentre Arianna Silvestrini e Andrea Oddone Martin intervistano rispettivamente Francesco Micheli e Andrea Molino, regista e direttore di questa importante novità. Fortunato Ortombina, direttore artistico della Fenice, discorre delle sue strategie produttive a proposito della musica contemporanea. Sempre in tema, Mario Gamba e Paolo Petazzi tracciano un bilancio della Biennale Musica 2010. Da segnalare ancora il pezzo di Stefano Poda sul suo allestimento del Rigoletto in scena al Verdi di Padova, quello di Luigi Abbate sull’Elektra salisburghese diretta da Daniele Gatti con la regia di Nikolaus Lehnoff, l’intervento di Piero De Martini sul rapporto di Massimo Mila con il canto corale, e infine l’anticipazione di uno studio di Renato Principe su Ludwig Schunke, compositore misconosciuto amico di Schumann.

Nell’ampia sezione destinata al teatro spiccano le pagine dedicate a Giovanni Testori: Annamaria Cascetta traccia un profilo del drammaturgo lombardo, Maria Paiato racconta la messinscena di Erodiade, diretta da Pierpaolo Sepe, in cui è protagonista (in scena a Vicenza, Padova, Venezia, Mestre), Federico Tiezzi parla di I promessi sposi alla prova, con Sandro Lombardi, lo spettacolo in tournée da lui firmato. Maria Grazia Gregori presenta invece il teatro del regista lettone Alvis Hermanis, in scena a Udine e Trieste. Originale il racconto che Giuliano Scabia fa del suo Nane Oca, da lui stesso declamato sul trenino della linea Venezia-Adria, un evento della rassegna «Paesaggio con uomini». Inoltre, Leonardo Mello fa un resoconto del laboratorio e del convegno dedicati a Heiner Müller dalla Biennale Musica e dal Teatro Stabile del Veneto.

Ricca e puntuale come sempre la rassegna degli eventi musicali e teatrali e delle mostre.

di Donato De Carlo


copertina

 



 
Firenze University Press
+39 0552743051 - fax +39 0552743058
Borgo Albizi, 28 - 50122 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013