drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Arte | Racconti e... | Televisione | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti

cerca in vai


Franco Vazzoler

Il chierico e la scena
Cinque capitoli su Sanguineti e il Teatro

Genova, il Melangolo, 2009, pp. 228
ISBN 978-88-7018-745-8

Attraverso cinque brevi saggi, tutti scritti dall’autore a partire dal 2005, il volume propone un’ottima e approfondita panoramica sulla drammaturgia di Edoardo Sanguineti. Con uno sguardo, come sottolinea lo stesso autore nell’ introduzione, da «semplice lettore e spettatore», viene ricostruita con puntiglio e partecipazione l’evoluzione dell’idea di teatro di Sanguineti a partire dagli anni Sessanta fino a oggi.

Il primo saggio, Dalla prassi alla teoria drammaturgia, offre un’attenta e puntuale rassegna dei principali lavori di Sanguineti, a partire dal testo d’esordio K (realizzato nel pieno contesto avanguardistico dell’esperienza sperimentale del Gruppo ’63), passando per la fondamentale collaborazione per Ronconi nella stesura della drammaturgia dell’Orlando furioso e per quelle con i musicisti Berio e Globokar, fino ad arrivare alle prove più recenti, come Sei personaggi.com, realizzato in collaborazione con Liberovici. Il quadro che ne risulta è quello di un artista estremamente complesso, dalle mille sfaccettature e mai banale, che è riuscito a spaziare dalla prosa al teatro in musica, dalle più radicali sperimentazioni al lavoro con i monumenti novecenteschi del teatro più classico. Nel secondo scritto, Il critico in poltrona, Franco Vazzoler fa luce su un aspetto assolutamente non secondario (ma assai trascurato) del rapporto tra Sanguineti e il teatro: l’attività di recensore svolta dallo scrittore per il quotidiano l’Unità tra il 1976 e il 1979. Lavoro svolto da Sanguineti con prospettiva “gramsciana”, come lui stesso ebbe premura di sottolineare nel suo articolo di esordio. Ed è forse questo il saggio più interessante e originale dei cinque che compongono la raccolta: riscoprire il Sanguineti critico permette di completare e approfondire ulteriormente la sua idea di teatro, di drammaturgia e di prassi teatrale.

Gli altri tre saggi sono altrettante letture di importanti lavori scenici di Sanguineti: due scritture per la regia di Besson, La philosophie dans le théātre e il gozziano Amore delle tre melarance, e Sei personaggi.com. Il principale merito di questa raccolta di saggi, oltre ad una scrittura rapida e trascinante, è senza dubbio quello di svolgere un’analisi non limitata alla semplice esperienza della scrittura, al semplice punto di visto letterario, ma al contrario di riuscire a strappare Sanguineti dalle polveri delle antologie di letteratura e restituirlo alla dimensione più complessa della quotidiana prassi scenica.

In appendice lo spazio è lasciato alla voce diretta di Sanguineti, ripubblicando un’interessante intervista fatta dallo stesso Vazzoler all’autore nel 1988. Chiude il volume un’aggiornata teatrografia di Sanguineti.


di Riccardo Lestini


copertina

cast indice del volume


 



 
Firenze University Press
+39 0552743051 - fax +39 0552743058
Borgo Albizi, 28 - 50122 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013