drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Mostre | Varia | Televisioni | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti

cerca in vai

44. Berliner Theatertreffen Festival
Termometro efficace della realtà teatrale contemporanea tedesca il 44esimo Theatertreffen (Incontro teatrale) si è tenuto dal 5 al 20 maggio a Berlino, portando in diversi palcoscenici della capitale, i dieci spettacoli in lingua tedesca giudicati i "migliori" della scorsa stagione.

Ad aprire il festival, diretto per la quinta volta consecutiva dalla quarantenne Iris Laufenberg, il controverso testo del premio Nobel Elfriede Jelinek Ulrike Maria Stuart, andato in scena per la regia di Nicolas Stemann al Haus der Berliner Festspiele. Susanne Wolff e Judith Rosmair hanno interpretato le note terroriste della RAF Ulrike Meinhof e Gudrun Ensslin, che la Jelinek, per parlarci di donne e potere, ha associato a Maria Stuart ed Elisabetta I d’Inghilterra, altro celebre duetto di rivali femminili della storia.
 

Die Leiden des jungen Werthers
Die Leiden des jungen Werthers
Bettina Stö

Una versione pop ma elegante de I dolori del giovane Werther al Maxim Gorki Theater ha segnato la prima (e doppia) partecipazione al festival del promettente regista Jan Bosse, ben supportato da una ensemble giovane e brillante, nella quale ha primeggiato Hans Löw nei panni di Werther.

Molto rumore per nulla è l’altra pièce di Bosse in cui la scenografia smonta e rimonta di Stépahane Laimé e la grande prova d’attore di Christiane von Poelnitz e Joachim Meyerhoff nei panni di Beatrice e Benedetto, hanno contribuito alla freschezza e vivacità della messa in scena, molto apprezzata da pubblico e critica.


Krankheit der Jugend
Krankheit der Jugend
Maik Schuck

Le mani sporche di Sartre nella regia di Andreas Kriegenburg hanno visto ancora Hans Löw sul palcoscenico del Haus der Berliner Festpiele, questa volta nei panni di Hugo, affiancato degnamente da Judith Hoffman nel ruolo della moglie Jessica. Di Kriegenburg è stato anche lo spettacolo di chiusura del festival: Tre sorelle di Cechov, reso in maniera evocativa ed onirica.

Altra nuova presenza al Theatertreffen di quest’anno è stata quella del giovanissimo Tilmann Köhler che con la sua messa in scena negli spazi del Sophiensaele del dramma espressionista di Bruckner Gioventù malata, è riuscito a creare un ponte tra la gioventù disorientata del post prima guerra mondiale con quella di oggi.


Der Gott des Gemetzels
Der Gott des Gemetzels
Arwed Messmer

 Sanguinolenta e impietosa l'Orestea del celebre regista Michael Thalheimer al Deutsches Theater, che scegliendo di omettere la terza parte della tragedia di Eschilo, ha sbarrato la strada a qualsiasi possibilità di speranza e riscatto democratico. Dimiter Gotscheff ha fatto invece indossare a Norman Hacker i panni di Tartufo per proporci una rielaborazione dell’opera di Moliere focalizzata a criticare il fondamentalismo religioso e a mettere in luce l'insanabilità del conflitto tra primo e terzo mondo.

Sandra Hüller (la protagonista vincitrice dell'Orso d'argento di Requiem) ha invece interpretato magistralmente una Didone passionale ed energica nella raffinata versione operistico-culinaria di Didone ed Enea del regista Sebastian Nübling. Jürgen Gosch ha lanciato infine uno sguardo lucido e corrosivo sulla nostra contemporaneità portando in scena Il Dio del macello, della drammaturga francese Yasmina Reza. Attraverso le vicende di due coppie sposate (Dörte Lyssewski, Tilo Nest, Corinna Kirchhoff e Michael Maertens), vengono infranti i luoghi comuni e vanificati i meccanismi di protezione del mondo borghese.

 


 
logo
 


Programma completo


Il 44. Berliner Theatertreffen fa parte dei
Berliner Festspiele


 
 
 
 
 
 
 
 

 
Ulrike Maria Stuart
Ulrike Maria Stuart
Arno Declair

 





 





Die Orestie
Die Orestie
Iko Freese


 








 



My Dark Star
My Dark Star
Arno Declair

 
Firenze University Press
tel. (+39) 055 2757700 - fax (+39) 055 2757712
Via Cittadella 7 - 50144 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013