drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Arte | Racconti e... | Televisione | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti

cerca in vai

Teatro Grande di Brescia - Stagione Lirica 2006-2007 Cartelloni

Con un carnet di 8 spettacoli, tutti programmati in doppia rappresentazione, che prevede oltre le consuete cinque opere liriche ed il tradizionale balletto classico uno spettacolo di danza contemporanea ed uno di teatro di figura, la Stagione Lirica del Teatro Grande di Brescia è anche quest'anno nata all'insegna della collaborazione artistica e produttiva con il Circuito Lirico Lombardo a cui aderiscono, accanto al Grande di Brescia, i teatri Ponchielli di Cremona, Fraschini di Pavia e Sociale di Como-Associazione Lirica e Concertistica Italiana.  La stagione del teatro bresciano che prenderà avvio il 6 ottobre si estenderà anche al 2007. Si tratta di una novità per il Massimo cittadino che vuole dare, anche attraverso l'ampliamento e la diversificazione delle proposte, un segnale di impegno e di rinnovamento.

L'evento inaugurale è affidato al nuovo allestimento del Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart. La rappresentazione, che si inserisce nelle celebrazioni del 250 anniversario della nascita del genio di Salisburgo, avrà come protagonista alla regia il giovane talento di origine polacca Michal Znaniecki e come direttore d'orchestra Carlo Tenan. Il compito di interpretare i personaggi principali sarà assegnato ad alcuni dei vincitori del 57 Concorso per giovani cantanti lirici d'Europa, indetto dall'Associazione Lirica e Concertistica Italiana, tra cui il baritono Gezim Mishketa nel ruolo di Don Giovanni.

A seguire il Teatro Grande ospiterà un trittico di messinscene che, interamente prodotte dal Circuito Lirico Lombardo, vedranno impegnate l'Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano ed il Coro del Circuito Lirico Lombardo: la Tosca di Giacomo Puccini, il Faust di Charles Gounod e il Trovatore di Giuseppe Verdi. Il capolavoro pucciniano, la cui direzione d'orchestra è affidata al maestro ungherese Balasz Kocsar, sarà curato nell'allestimento da Hugo De Ana, regista, scenografo e costumista argentino capace di creazioni originali caratterizzate dalla sperimentazione di nuovi linguaggi e dall'utilizzo di materiali altamente tecnologici sia per le scene che per i costumi. La rappresentazione avrà come protagonisti la soprano Anna Raspagliosi nel ruolo di Floria Tosca ed il baritono americano Alberto Gazzale in quello di Scarpia. Il Faust di Charles Gounod, assente da ben 38 anni sulle scene bresciane, sarà affidato al direttore d'orchestra Philippe Augin affiancato per la parte visiva dal regista greco Thomas Moskopoulos già noto al pubblico bresciano per la regia di L'incoronazione di Poppea che lo scorso anno ha chiuso la trilogia dedicata a Claudio Monteverdi. Tra gli interpreti il tenore Massimiliano Pisapia vestirà i panni del protagonista. A chiudere il trittico il Trovatore di Giuseppe Verdi che, proposto nell'allestimento del Teatro San Carlo di Napoli e dell'Opéra di Monte-Carlo, sarà firmato da Federico Tiezzi per quanto riguarda la regia e da Francesco Maria Colombo per la direzione d'orchestra. Del cast faranno parte il tenore coreano Francesco Hong, interprete di Manrico, ed il giovane baritono Gabriele Viviani nel ruolo del Conte di Luna.

 

All'insegna della collaborazione tra il Teatro Grande di Brescia e il Teatro Donizetti di Bergamo, che per quest'anno non aderisce al Circuito Lirico ma effettua una programmazione esclusivamente donizettiana, è il nuovo allestimento dell'opera Anna Bolena di Gaetano Donizetti, che avrà come interprete di prestigio Dimitra Theodossiou al cui fianco, nel ruolo di Enrico VIII, reciterà il basso Riccardo Zanellato. La regia ed i costumi portano la firma di Francesco Esposito, mentre il direttore d'orchestra è Fabrizio Maria Carminati.

 

Per la sezione balletto dopo Lo Schiaccianoci e Il Lago dei Cigni, presentati negli anni passati, il Balletto dell'Opera di Kiev, formazione tra le migliori al mondo, e l'Orchestra Filarmonica Italiana diretta da Alexei Baklan proporranno La Bella Addormentata del compositore russo Piotr Ilič Ciaikovskij.

 

Fuori abbonamento sono invece lo spettacolo di danza contemporanea Vsprs (in collaborazione con l'Ufficio Manifestazioni del Comune di Brescia), coreografato da Alain Platel su musiche di Fabrizio Cassol ispirate ai Vespri della Beata Vergine di Claudio Monteverdi, e l'Aida verdiana messa in scena secondo la tradizione del teatro di marionetta dell'Ottocento dalla Compagnia Marionettistica Carlo Colla e Figli
 

La campagna abbonamenti prenderà avvio il 13 settembre. Gli abbonati della passata stagione potranno rinnovare la loro tessera fino al 16 settembre. Dal 17 al 20  settembre saranno disponibili le tessere per i nuovi abbonati. Sempre nel mese di settembre, nel corso della conferenza stampa che precede l'avvio della Stagione lirica, verrà inoltre annunciata una nuova iniziativa volta ad arricchire ulteriormente la proposta al pubblico.





 
Interno del Teatro Grande di Brescia


I Teatri derl Circuito Lirico Lombardo:

Teatro Grande di Brescia

Teatro Ponchielli di Cremona

Teatro Fraschini di Pavia

Teatro Sociale di Como

 
Firenze University Press
tel. (+39) 055 2757700 - fax (+39) 055 2757712
Via Cittadella 7 - 50144 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013