drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Arte | Racconti e... | Televisione | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti

cerca in vai


Bread & Puppet
La cattedrale di cartapesta
A cura di Andrea Mancini

Corazzano (Pisa), Titivillus, 2002. p.319. Euro 15,00
ISBN 88-7218-067-8
Uno degli interventi di questo libro, A proposito del saggio di Sergio Secci, rievoca l'antica prelezione dell'insegnamento classico, cioè il momento di commento enciclopedico e onnicomprensivo del testo da parte del docente, a cui segue la lezione individuale dell'allievo, la sua autonoma selezione di riferimenti che determina un personale percorso interpretativo.
Questo concetto di prelezione può essere applicato a tutto il volume, una ricca e variegata antologia di contributi di varie epoche e mani sul gruppo americano, da cui il lettore deve ricostruire (senza la stampella del parere critico unificante e autorevole) una propria immagine personale dei Bread & Puppet.

Impresa affascinante e difficoltosa; infatti questo gruppo, così apparentemente ingenuo nella sua ideologia esplicita e nel suo uso programmatico di materiali poveri all'interno di messinscene che rifiutano buona parte degli ausili che la tecnologia offre al teatro attuale, propone un lavoro in cui confluiscono lasciti di esperienze culturali apparentemente inconciliabili (come la Danza Moderna della Germania espressionista e i pageants patriottici statunitensi d'inizio Novecento) e questa complessità impedisce, a chi rifiuti un approccio superficiale e riduttivo, il semplificatorio incasellamento dei Bread & Puppet nel settore "gruppi di teatro politico americano degli anni Settanta-Ottanta".

Peter Schumann, il fondatore della compagnia, e i suoi collaboratori non sono dei beatnicks, degli hippies invecchiati, ma persone entrate in contatto con questi movimenti senza identificarvisi acriticamente, portandosi dietro un bagaglio di conoscenze molto più consistente della media, determinato dalla formazione europea, nella Germania devastata dalla guerra, dello stesso Schumann, e dalle antiche radici familiari di sinistra di sua moglie Elka, nipote dell'economista radicale Scott Hearing.

Ciò spiega la convinzione delle loro scelte, indipendente dall'espansione e dal riflusso del "movimento"; una coerenza che premia più dell'eclettismo e dei rinnovamenti opportunistici di chi rincorre il gusto del pubblico, come dimostra il fatto che i Bread & Puppet, nel 1998, riescono a radunare tra le quaranta e le sessantamila persone nel Vermont, nella provincia profonda degli Usa, per un evento (realizzato con la collaborazione della popolazione locale), il loro Domestic Resurrection Circus, che ha come tema Uniti! (anniversario diBrecht, Hildegard von Bingen ed il Manifesto del Partito Comunista).

Il volume è stato pubblicato per la collana "Memorie del teatro", promossa da Eti-Biblioteca Spadoni, in occasione della recente mostra-spettacolo fiorentina del gruppo, La cattedrale di cartapesta. Vivo apprezzamento per l'impegno dell'editore, che ha messo in commercio un prodotto decisamente consistente sia da un punto di vista quantitativo che qualitativo a un prezzo contenuto.

di Paolo Albonetti


Copertina del volume

cast indice del volume


 



 
Firenze University Press
+39 0552743051 - fax +39 0552743058
Borgo Albizi, 28 - 50122 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013