drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Arte | Racconti e... | Televisione | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti

cerca in vai


Rossella Falk. La regina del teatro

A cura di Fabio Poggiali

Roma, Bulzoni, 2002, pp. 245, euro 20,00
ISBN 88-8319-714-3
Il volume raccoglie, senza l'ausilio di connettivi critici, un'antologia di testimonianze, interviste, recensioni, fotografie il cui unico denominatore comune consiste nell'oggetto trattato: l'attrice Rossella Falk, cui il libro è dedicato come esplicito omaggio.

La silloge, priva di rivisitazioni, suddivisa per tipologie e costruita per accumulo, rinuncia a priori a fornire un contributo critico organico sull'arte dell'attrice delegando alle voci più disparate la composizione di un ritratto d'artista frammentato e ripetitivo, talvolta acuto, talvolta superficiale (sintomatico e stridente sotto questo profilo l'analogo diritto di cittadinanza concesso alle testimonianze di Fabbri, Fellini, Visconti, Patroni Griffi e alle interviste di Marzullo e Gervaso).

Il lettore, trascinato senza guida entro un percorso che procede per ellissi, tocca così, senza poterle afferrare, le tappe di una carriera prestigiosa qui ripercorsa solo attraverso evanescenti accenni. Gli anni della formazione compiuti all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica con la vigile supervisione di Wanda Capodaglio, l'esordio nei Sei personaggi in cerca d'autore nell'edizione diretta da Orazio Costa, le interpretazioni compiute sotto la direzione di Luchino Visconti, la magnifica e duratura esperienza della "Compagnia dei Giovani" e, ancora procedendo, quelle compiute da Rossella Falk come capocomica, regista e direttrice sfilano - nella sommaria antologia di documenti - troppo sfocate ed appiattite per assumere un'identità artistica definita e pregnante.

Peccato, perché a voler (e saper) leggere tra le righe molti potevano essere gli spunti da raccogliere, approfondire o, semplicemente, evidenziare per illuminare il cammino di un'attrice che ha contribuito a fondare e incarnare un tipo di teatro che, per importanza e modalità operative, merita lo sforzo di una storicizzazione. L'utilità di questo volume è dunque da vedere proprio in questo, nell'aver cioè sollecitato una curiosità che potrà in futuro divenire riflessione critica.

di Francesca Simoncini


Copertina del volume

cast indice del volume


 



 
Firenze University Press
+39 0552743051 - fax +39 0552743058
Borgo Albizi, 28 - 50122 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013