drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Arte | Racconti e... | Televisione | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti
cerca in vai

Foglie di Fico

di Roberto Fedi
  Foglie di Fico
Data di pubblicazione su web 10/02/2011  

Sembra che ora il problema dei problemi, alla Rai, sia rappresentato da Raffaella Fico.

 

Detta così sembra una barzelletta, e lo sarebbe se fossimo in un paese normale. Siccome siamo qui, eccoci a questa Fico (per favore, gentile redattore che impagini: attento ai refusi, please). E chi era, anzi chi è, costei?

 

Sembra che sia – non seguiamo molto i gossip furibondi di questi giorni, confessiamo – una delle presenti più o meno stabilmente, più o meno saltuariamente, alle cene delle allegri comari di Arcore. La cosa in sé non ci stupisce: ce n’erano talmente tante, almeno a sentire i soliti giornali, giornalacci, giornalucoli eccetera, da chiedersi se c’è ancora in giro qualche bella figliola che non ci sia andata. Sai che divertimento.

 

La cosa, dicevamo, ormai non ci fa più specie, visto il bordello in cui ci troviamo (aveva ragione Sordello da Goito, Divina Commedia, Purgatorio, canto VI, vv. 76-78: «Ahi serva Italia, di dolore ostello, /nave sanza nocchiere in gran tempesta,/ non donna di province, ma bordello!»: Dante sì che ci aveva capiti, più o meno sette secoli fa). Ma si sono levati i moralisti di turno: è uno scandalo!

 

Ora, secondo noi uno scandalo è L’isola dei famosi diretta dalla Ventura e alla quale parteciperà questa Fico, chiunque ci vada. È uno scandalo che il contribuente paghi per questa robaccia insulsa e invedibile. Ma  è interessante l’intervista che la Ventura suddetta concede, bontà sua, nientemeno che al Corriere della Sera (non si dice un giornaletto da sala d’aspetto delle parrucchiere, chiedendo scusa alle medesime: il Corriere della Sera – ve lo immaginate il New York Times che pubblica questi articoli?). Dove la Ventura discetta su ciò che è buono e ciò che è giusto, sulla politica, su Berlusconi, su Lele Mora, su Fede e – dulcis in fundo e a scendere – sulla Fico.

 

E dice, più o meno: noi l’abbiamo ingaggiata quando non si sapeva nulla. Già questo ci stupisce: perché ora sarebbe ostracizzata? Ha commesso reati? Se sì, allora non c’entra la Ventura ma la magistratura, se non, è una cittadina come le altre, ci pare. Alla faccia del garantismo. E poi: sarà un test interessante. Citiamo: «Anzi dirò di più: la sua presenza all'Isola sarà una cartina di tornasole politica. Sarà curioso vedere se verrà eliminata con il televoto o no. Capiremo molte cose, come la vedono uomini e donne. Cosa pensano davvero gli italiani di questa situazione. Se l'Italia è indignata o no».

 

Questa è formidabile. L’isola dei famosi come test dell’umore, delle idee, dei sentimenti politici degli italiani. Formidabile, ripetiamo. Non commentiamo perché, secondo noi, l’arroganza di questa gente è talmente esagerata e delirante che sfida anche la nostra innata voglia di ironia.

 

Siamo indignati. Che la Rai ci ammannisca a nostre spese questa robaccia è già troppo. Che pretenda che diventi anche una «cartina di tornasole politica» e autorevole delle idee dei cittadini italiani è un intruglio insopportabile.

 

L’isola comincia mercoledì, ci pare. Non guardatela, per favore. Lasciate perdere le Venture e le Fico (redattore, attento!). A meno che, come sempre ci siamo augurati senza ahimè mai venire esauditi, uno tzunami ad hoc non ci liberi di tutta questa congerie, Fico (e foglie di) in testa.

 

Per favore: una grazia, una sola, una tantum. Ce la meritiamo, via. 





 
Firenze University Press
+39 0552743051 - fax +39 0552743058
Borgo Albizi, 28 - 50122 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013