drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Arte | Racconti e... | Televisione | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti
cerca in vai

Un gioiso canto alla vita

di Sara Mamone
  Les plages d’Agnès
Data di pubblicazione su web 06/09/2008  

Che gioiosa compagnia e che femminile accortezza nella deliziosa autobiografia per immagini di Agnès Varda.


Les plages d’Agnès
Les plages d’Agnès


 

Sapendo che nessuno è eterno e giustamente temendo i tradimenti dei ritratti apologetici l’ottantenne regista franco-greca si è fatta il suo auto-documentario, in modo che la futura memoria le corrisponda il più possibile, ha trasferito nel campo del cinema il genere del romanzo autobiografico, ha selezionato non solo i ricordi, ma soprattutto le immagini della sua vita eccezionale (chi può aver vissuto maggiori eventi storici e culturali, emozioni, tragedie e gioie, cambiamenti di mentalità e di costumi di una intelligente artista nata nel 1928?) e, più che il temibile monumento postumo ha costruito un gioioso canto alla vita. Ha posto la se stessa di oggi come figura narrante, con cordiale naturalezza guida i visitatori nel mondo della sua memoria, li aiuta a condividere (attraverso film, immagini reportages) non solo il percorso autobiografico, ma le mai disgiunte vicende umane, non solo gli  affetti pregressi della sua infanzia e giovinezza ma soprattutto gli affetti costruiti, la lunga vicenda amorosa con Jacques Demy, i figli, le nuore e i nipoti. E il mare! Le spiagge del titolo, il bellissimo inizio apparentemente “in minore” con la “casuale”  disposizione degli specchi lungo il bagnasciuga e con l’infinita suggestione dei riflessi cangianti e frammentari, quasi metafora della memoria, vivida, selettiva, soggettiva. Tutto è lieve, anche le difficoltà, anche i dolori, primo tra tutti la morte del compagno, mentre i grandi artisti che hanno attraversato la  vita di questa coppia eccezionale si affacciano come amici, nella quotidianità di un percorso che ha difeso fino in fondo arte, idee, mestiere e quotidianità.


Les plages d’Agnès
Les plages d’Agnès

 

Che splendida ben riuscita donna, fata Smemorina di ferrea memoria e di adiposa serenità, in un mondo di giovani e non giovani donne tutte tacchi e tiranti che nulla hanno compreso del suo femminismo combattivo e appagante! 



Les plages d’Agnès
cast cast & credits
 



 
Firenze University Press
+39 0552743051 - fax +39 0552743058
Borgo Albizi, 28 - 50122 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013