logo drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Arte | Racconti e... | Televisione | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | I lettori scrivono | Link | Contatti
logo

cerca in vai

 
Torna alla bacheca


A proposito della Socģetas Raffaello Sanzio

Gentile Redazione,
 
vi scrivo in riferimento alla vostra recensione dell'ultima fatica della Socìetas Raffaello Sanzio. I lavori di questo gruppo assecondano la voglia di non pensare, di non avere un'etica, una visione del mondo: non vogliono prendere posizione e intanto preferiscono sopravvivere senza pensiero. Sono lo spappolamento commercialmente utile del punto di vista. Fanno successo e ottengono sponsor sulla base di questo annientamento della coscienza. In attesa di mostri che prima o poi si impossesseranno (o già lo hanno fatto) del loro passivo servilismo onirico. Una debolezza di pensiero che i vari Vattimo hanno predicato: in compenso arriva la Chiesa dell'oscurantismo a occupare quella debolezza.
 
Il sonno della ragione genera mostri: la Raffaello Sanzio è uno di questi mostri (secondo me). 


Alessandro Fioravanti (Treviso)

Invia una lettera alla redazione

Firenze University Press
+39 0552743051 - fax +39 0552743058
Borgo Albizi, 28 - 50122 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013